Ultime segnalazioni

Lo sapevi che I love you?


Genere: Romanzo rosa

Autore: Estelle Maskame

Data: 4 Maggio 2017


Eden Munro, sedici anni, non ha nessuna voglia di trascorrere lʼestate con il padre a Santa Monica, in California. I suoi genitori sono divorziati, il padre si è risposato, e la ragazza deve fare amicizia con i tre figli della nuova moglie.
Il maggiore è Tyler Bruce, un adolescente inquieto con un carattere forte e un ego smisurato.  Frequentando Tyler e i suoi amici, per Eden inizia unʼavventura in un mondo sconosciuto, completamente diverso dal suo. La ragazza fa molta fatica a rapportarsi con il fratellastro, ma capisce che cʼè qualcosa di lui che le sfugge. E più cerca di scoprire la verità su Tyler, più ne rimane pericolosamente affascinata…
Tra segreti, bugie e passione, come farà Eden a tenere i suoi sentimenti sotto controllo?



  

Ben ritrovati lettori del Confine!
Oggi sono qui per parlarvi di un libro che ho letto in un paio d'ore, "Lo sapevi che I love you?" della giovanissima Estelle Maskame, primo capitolo della trilogia Dimily, pubblicato il 4 maggio da Salani Editore. Devo confessarvi che quando ho iniziato questa lettura ero un po' scettica, perché il titolo in verità mi sembrava un po' banale e quindi mi aspettavo la solita storiella infantile; niente di più sbagliato! Questo libro è una rivelazione e sono sicura che entro poco tempo conquisterà anche la maggior parte di voi e vi ritroverete, come me, a non vedere l'ora di scoprire la data di uscita del secondo capitolo. Io credo che non ce la farò ad aspettare ancora per molto. Devo avere subitissimamente il continuo perché non riesco a smettere di pensare a questi due! Scusate il mio sfogo da lettrice psicopatica, adesso vi racconto un po' di Eden e Tyler. Eden Munro è una sedicenne semplice, ama i film Disney, la musica e dedica il tempo libero alla corsa, stando molto attenta a ciò che mangia poiché in passato è
stata presa in giro per i suoi chili di troppo. Vive con la madre a Portland e non ha alcun rapporto con il padre da tre anni, ovvero dal giorno in cui se n'è andato di casa e le ha lasciate sole.
Dave Munro adesso vive a Santa Monica e si è risposato con Ella. Improvvisamente ricompare nella vita di Eden invitandola a trascorrere l'estate da lui. Se in un primo momento la ragazza è titubante alla fine accetta, convincendosi di passare un'estate diversa da quella che la aspetterebbe a Portland. Dave non è cambiato nè caratterialmente nè fisicamente; a parte qualche capello bianco e qualche soldo in più è il padre distaccato di sempre. Eden si ritrova così a casa di quella che dovrebbe essere la sua seconda famiglia e qui conoscerà anche i figli di Ella, ovvero i suoi tre fratellastri. Se con i più piccoli, Jamie e Chase, va subito d'accordo, invece avrà non poche difficoltà per riuscire ad avere un rapporto pacifico con Tyler, che ha solo un anno più di lei. Nonostante ciò la ragazza inizia ad uscire col gruppo di amici di Tyler, molto diversi dai suoi amici di Portland.

"«Quello è il secondo più grande stronzo che abbia mai conosciuto. Non perderci tempo. Ti farà del male». «E il primo chi sarebbe? Tu stesso?»"

Tyler agli occhi di Eden non è altro che un gran maleducato ed un idiota. Alle feste a cui partecipano insieme Tyler non perde tempo per farsi di cocaina ed ubriacarsi ed Eden, vedendo ciò, si infuria tantissimo perché è dell'idea che un

ragazzo di 17 anni non abbia bisogno di fare ciò, ma il suo fratellastro non condivide la sua opinione. Per lui tutto ciò è una distrazione. Ma da cosa? Secondo Eden "l'idiota" cerca solo di farsi figo e di fare colpo sulle persone con quell'immagine da duro che si è creato, ma per lei è semplicemente patetico. Ma è pur sempre il suo fratellastro e farà in modo di allontanarlo da quel brutto circolo vizioso che è la droga, perché in fondo tiene a lui. Se all'inizio il suo interesse è quello che potrebbe avere una sorella per il bene di un fratello, andando avanti le cose cambieranno. Eden vede in Tyler molto più di un fratello e lo stesso vale per lui. Capirà che le dipendenze e tutto il resto sono solo maschere. Quando la maschera scivola, per esempio quando gioca con il fratellino, non è più il ragazzo duro che tutti vedono e il suo sguardo si addolcisce.

"Ha uno sguardo ipnotico, la mascella perfetta, un sorriso storto e malizioso e labbra sensuali. Non è solo questo, ci sono tante cose di lui che muoio dalla voglia di scoprire! Più di tutto vorrei scoprire la verità. Devo capire chi è, non chi vuole farmi credere di essere. Finora ha fatto finta, ha recitato una parte. Io devo sapere cosa succede dietro le quinte, quando lo spettacolo è finito ed è calato il sipario. Che cosa rimane?"

Quella tra Tyler ed Eden è la storia di un amore proibito, perché non solo la relazione non verrebbe vista di buon occhio da nessuno, in primis dai loro genitori, ma Tyler ha anche una ragazza da parecchi anni, Tiffany. Di solito mi schiero sempre dalla parte dei cornuti/e perché diciamoci la verita, chi vorrebbe mai trovarsi in una situazione del genere? Ma Tiffany è una stronza. Una vera stronza ragazzi. Non ci sono altre parole per descrivere una che si preoccupa di più della propria reputazione che della vita del proprio ragazzo. E Tyler ed Eden per fortuna non si faranno fermare dai suoi subdoli giochi.

"Ha appena finito di pronunciare quelle parole che gli prendo il viso fra le mani. Sento il calore della sua pelle. Premo la bocca sulla sua, sopraffatta da una sensazione che mi fa tremare le palpebre e chiudere gli occhi. Un silenzio assordante ci consuma. Il cuore mi batte dolorosamente nel petto, ma è inebriante sentire le sue labbra sulle mie. Poi però riprendo coscienza della realtà: fra pochi secondi lui si infurierà di nuovo. Mi allontano."

Dal punto di vista stilistico il libro è narrato in prima persona, l'unico punto di vista disponibile quindi è quello di Eden. Questo non è però un problema in quanto è sempre chiaro, completo e non lascia mai questioni irrisolte. Ho adorato questo libro. Al solito io vivo vivo in un altro pianeta e anche questa volta non sapevo che stavo per leggere il primo capitolo di una serie, ma adesso ne sono ben felice. Ho adorato Tyler ed Eden, li ho trovati perfetti. In alcuni momenti ho provato davvero tanta tenerezza per il povero Tyler e il cuore mi si è fatto piccolo piccolo. Grazie allo stile dell'autrice, che ha davvero molto potenziale nonostante abbia concluso questa serie a soli 16 anni, era come se fossi lì con loro in ogni momento, da Los Angeles a Venice Beach. Come vi ho già detto devo avere immediatamente il secondo volume. Vi consiglio intanto di leggere il primo perché credetemi, ci sono tantissime cose che ancora non sapete!

Buona lettura!


Voto storia - 5 Wow! Meravigliosa




Genere: Romanzo rosa

Autore: Estelle Maskame

Data: 29 giugno


È passato un anno dall’ultima volta in cui Eden Munro ha visto Tyler Bruce e, anche se i due hanno posto fine alla loro storia proibita, Eden va in fibrillazione quando Tyler la invita a passare l’estate da lui a New York.
Eden adesso ha diciott’anni, è fidanzata con Dean e sta progettando di andare al college a Chicago, ed è sicura che anche Tyler è ormai andato avanti. Ma, una volta insieme a New York, non trascorre molto tempo prima che sia chiaro che il passato non è affatto superato. 
Sei settimane in giro per la grande mela, sei settimane nella stessa casa, sei settimane di tentazione… riusciranno a resistere?

Salve lettori! 

Oggi vi parlerò di una lettura che aspettavo impaziente da tempo: "Lo sapevi che i Need you?", secondo capitolo della serie Dimily di Estelle Maskame, pubblicato il 29 giugno da Salani Editore.

"«Non ho mai detto che non volevo stare con te. Ti ho detto che non potevo. Che è diverso»."
Questa frase vi fa venire in mente qualcosa?
Eravamo rimasti con Eden che aveva deciso di mettere fine alla relazione segreta con Tyler per paura dei giudizi della gente.
Sono passati 359 giorni dall’ultima volta che i due si sono visti; 359 giorni in cui molte cose sono cambiate. Eden adesso sta con Dean, il migliore amico di Tyler, ma nonostante ciò non ha mai smesso di chiedersi se Tyler l'abbia dimenticata veramente. E adesso che si è diplomata ha subito accettato l'invito del suo fratellastro a passare l'estate insieme a lui a New York. Ma cosa succederà non appena si rivedranno? Riusciranno a passare sei settime insieme come due fratelli?
Nell'ultimo anno le cose sono cambiate anche per Tyler. Grazie alla campagna di sensibilizzazione alla quale ha partecipato, ha potuto raccontare la sua storia nelle scuole, dando un esempio positivo per sensibilizzare i più giovani sugli abusi contro i minori.
Tyler è sicuramente un ragazzo più maturo rispetto all'anno precedente, ha smesso di cercare distrazioni nella droga e nell'alcol, ma c'è una cosa che non è cambiata in lui: l'amore che prova per Eden.

"«Me estoy muriendo por besarte» borbotta piano, quasi roco. Si sporge in avanti, incrociando le braccia sul tavolo, e mi guarda intensamente. Siamo così vicini che quando parla sento quasi il suo respiro. Il mio mi si blocca in gola. «Ti ho solo detto che la cameriera sta arrivando»."

Dall'altra parte anche Eden, dopo averlo rivisto, capisce che in realtà non ha mai smesso di amarlo. Ed ecco che un dubbio inizia ad attanagliarla: c’è differenza fra amare qualcuno ed esserne innamorata? Questa è la domanda che si pone e arriva alla conclusione che è proprio questa la differenza tra quello che prova per Tyler e quello che in realtà prova per Dean. Questa domanda ha fatto 


riflettere molto anche me. Amare qualcuno ed esserne innamorata possono sembrare a primo impatto quasi dei sinonimi, ma in realtà condivido il pensiero di Eden: sono due cose completamente diverse.

Sei innamorata quando ti batte il cuore forte non appena vedi il ragazzo che ti piace, quando ogni piccolo gesto, ogni minima attenzione ti rende felice e ti permette di avere quel sorriso 24 ore su 24, quel sorriso che hai solo quando provi un sentimento simile per qualcuno. Col passare del tempo e magari anche a causa di qualche piccolo screzio, la fase dell'innamoramento, tipica dei primi tempi di una relazione lunga, viene messa da parte. L'amore non sostituisce l'innamoramento, affatto. È piuttosto un passo avanti, una crescita della consapevolezza del sentimento che provi per quella persona. Lo ami e pensi che sia la persona giusta, che sia l'amore della tua vita, ma la spensieratezza dell'innamoramento, la frivolezza e la libertà che lo caratterizzano vengono un po' a mancare se non ci sono sempre quelle attenzioni particolari anche minime, che ti fanno sentire sempre la persona più importante, anche se questo non è esattamente il caso di Eden. Dean infatti non le fa mancare mai niente e fa di tutto per renderla felice, ma chi può darle la vera felicità è Tyler.

"«Vuoi saperla una cosa? Vaffanculo. Io non ti voglio e basta. Io ho bisogno di te». «Bisogno?» ripeto. «Bisogno» conferma lui, con un cenno della testa. «Ho bisogno di te perché sei una delle poche persone di cui mi fido. Ho bisogno di te perché hai visto com’ero prima e sei rimasta al mio fianco. Ho bisogno di te perché sono innamorato di te, Eden, e non vedo proprio come potrei dimenticarti»."

Su questo secondo volume ho molte cose da dire. Come vi ho già detto ritroviamo un Tyler completamente diverso. Non è più il ragazzo sbandato di un tempo e l'anno passato a New York l'ha fatto maturare tanto. Vi sorprenderà, ma è proprio lui in un primo momento ad essere frenato nei confronti di Eden, perché non ha alcuna intenzione di ferire Dean. Il personaggio di Tyler ha subito una gran bella crescita, che però mi ha lasciata  perplessa nella parte finale del libro (capirete leggendo).
Mi sono ritrovata ad imprecare ad alta voce: "Tyler, sul serio???".
Chi non mi ha convinto al 100% è stata Eden. Mi aspettavo anche una Eden più matura e invece non c'è stato in lei questo cambiamento che avevo dato per scontato.
Per quanto riguarda lo stile dell'autrice è sempre fluido e scorrevole come nel primo capitolo. Il tutto si legge molto velocemente proprio perché non si può far a meno di sapere come vanno a finire le cose e, anche stavolta, non mancano i colpi di scena.
Estelle Maskame descrive magicamente New York, sarete immersi completamente nel caos della Grande Mela. A volte è stata anche un po' troppo precisa, con delle sequenze descrittive troppo lunghe che mi hanno leggermente annoiata proprio perché avevo una gran voglia di leggere l'evoluzione della storia.
Rispetto al primo volume c'è qualcosa in meno, ma rimane comunque un bellissimo libro che vi consiglio di leggere assolutamente.
Se dopo aver letto il primo volume fremevo per leggere il secondo, adesso mi trovo in difficoltà perché "Lo sapevi che i need you?" finisce davvero in modo ingiusto. Quando ho letto l'ultima pagina pensavo tra me e me: "Dai Giusi, tranquilla, sicuramente ora trovi la pagina con scritto EPILOGO che ti aspetta", ma purtroppo non è stato così.
Riusciranno stavolta Eden e Tyler a vivere la loro storia d'amore senza aver paura del giudizio della gente e dei propri genitori?
Per scoprirlo non vi resta che andarlo a leggere!
Buona lettura



Voto storia - 4 Molto Bella




Nessun commento:

Posta un commento