Ultime segnalazioni

Reverie Series

Genere: Romanzo rosa

Autore: Monica Murphy


L’ho sempre saputo, fin dal primo momento in cui l’ho vista. Era la ragazza perfetta per me, l’unica che desiderassi, la sola che avrei mai potuto amare. Lei è la luce, io sono le tenebre. Lei è innocente, io mi sono macchiato di fin troppe colpe. Lei è buona, io cattivo. Lei è un sogno che si avvera, io l’incubo che la tormenterà ogni notte. Veniamo da due mondi diversi. Eppure è me che vuole, perciò ci teniamo stretto quello che abbiamo, finché è possibile. Lei è il mio amore segreto, e io sono il suo. Ma il problema è che i segreti non restano mai tali a lungo. E quando scopriranno che stiamo insieme, dovremo fare di tutto per metterci in salvo. Io non la lascerò nelle loro mani, perché Reverie Hale è mia». 
Pronti per una nuova travolgente emozione? Dopo i successi della serie One Week Girlfriend e della saga Private Club Series, Monica Murphy torna dal suo fedele pubblico con il primo capitolo di un’avventura romantica e mozzafiato: Il mio sogno proibito, l’amore tormentato di Nick e Reverie.



Buona giornata mie Readers,
la mia urgenza di oggi è stata leggere l'ultimo libro di Monica Murphy: "Il mio sogno proibito" primo libro della duologia Reverie series pubblicata dalla Newton Compton. Ammetto che la mia curiosità mi aveva convinto a leggere questo libro ancora prima di conoscere la trama. La fama di questa autrice è una garanzia, quindi ad occhi chiusi ho acquistato questo libro e dopo una giornata senza alzare gli occhi dalle pagine mi sono reputata fortunata per aver fatto Bingo. Il libro inizia con una voce narrante maschile: Nick, un bravo ragazzo di diciassette anni che per colpa di un fraintendimento dovrà buttare via il
suo tempo. Una bugia detta dal suo ex migliore amico costringerà Nick a passare quasi un anno in prigione da innocente. Come se questo non bastasse all'uscita di prigione scopre che la madre, l'unica persona della sua vita che lo ama più di se stessa, sta morendo di cancro. Quando rimane solo non ha più voglia di rimanere in una città che lo ha abbandonato, che gli ha causato dolore, vuole andarsene via da tutto e tutti. Non si sente all'altezza, si sente sporco, un ex carcerato giudicato da tutti... anche senza motivo si sente tossico. Nick ha dei sogni, degli obbiettivi ma il problema economico non gli permette di poterli realizzare tutti e subito. Così inizia a cercare un lavoro per mettere dei soldi da parte e dopo una ricerca forsennata, trova lavoro come tuttofare nella tenuta del reverendo Hale. Nick inizia a lavorare con un altro ragazzo, Michael, che pian piano diventerà suo amico e lo aiuterà più di una volta a capire le cose strane che succedono in quella casa. Un giorno, mentre lavora diligentemente ed è attento a non farsi cacciare, il mondo di Nick ha uno scossone. Senza saperlo quello sarà il momento in cui la sua vita prenderà finalmente una piega positiva, infatti conosce la bellissima figlia del reverendo: Reverie Hale.

" «Mi chiamo Reverie», spiega, confondendomi ancora di più. Che cazzo di nome è? «Reverie», ripeto. «Uhm, direi che è unico». «Lo dici per essere gentile. È strano, vero? Non proprio adatto a una persona». Alzadi nuovo quelle belle spalle delicate. Ha la pelle liscia e dorata dal sole e scommetto che è anche morbida. Come se potessi mai avere la possibilità di toccarla. No. «Che significa?». Di fronte al suo accigliarsi, proseguo: «Reverie». «Oh! Sognare a occhi aperti. Perdersi nei propri pensieri». Sorride, con un po’ piùdi timidezza questa volta, e quella manifestazione di insicurezza mi dà la carica. Mi incoraggia. Se non avesse voluto parlare con me se la sarebbe già filata, no? Lodo per scontato. «Quindi perché non ti hanno chiamato Sogno?» «Be’, sarebbe sembrato ancora più strano. Non credi?». Piega la testa da una parte,osservandomi."

Reverie è una ragazza dolce, brava, pura ed ubbidiente. Non si azzarderebbe mai a disubbidire ai suoi genitori fino a quando non incontra Nick e molte delle sue regole sembrano stare strette anche a lei. Conosciamo questo personaggio oltre che dalle parole e i pensieri di Nick, anche da qualche pagina di diario che lei scrive parlando di quello che le succede quando è con lui.

" Mi ha baciato. Il mio primo bacio. Il primo della mia vita, dal ragazzo da cui volevo riceverlo. È stato tutto e niente allo stesso tempo. Un mero contatto tra le sue labbra e le mie. Erano sode e morbide. Come fanno delle labbra a essere sode e morbide? Le sue possono. Gli ho detto che mi piaceva (ah!). Che pensavo dispiacergli (ancora non riesco a crederci) e poi mi ha baciato."

Ammetto che questo personaggio più di una volta mi ha dato sui nervi, dai suoi diari si evince che è molto immatura, nonostante abbia sedici anni e sembri più piccola a causa di come è stata cresciuta. Forse l'obbiettivo dell'autrice era proprio quello di farci vedere come gli insegnamenti, le regole e l'ambiente religioso-ossessivo possano far crescere una ragazza rendendola ingenua al massimo e timida anche solo parlando con il sesso opposto. Nonostante questa paura del mistico la nostra Reverie non si negherà qualche brivido. I problemi sorgono proprio quando inizierà a provare cose che le faranno mettere in dubbio tutta la sua vita fino a un cambiamento totale. La copertina è meravigliosa, potrebbe essere acquistato anche solo per la bellezza, l'unica pecca che mi sento di
imputare a questo libro è la mancanza di un po' d'azione. Capisco che abbiamo a che fare con una ragazza che sta iniziando a muovere i proprio passi nella vita, ma la storia si svolge in modo molto lineare nonostante i segreti e proprio quando si entra nel vivo la storia si chiude per poi iniziare nel secondo libro. Spero che la seconda parte compensi i colpi di scena mancanti nel primo ma il mio intuito mi dice che non ne rimarremo delusi. Nick è davvero un bel personaggio e merita di essere letto e capito anche perché ci sembrerà di vivere la storia come se fossimo al suo fianco in ogni attimo. Vi consiglio di andare a farvi un giro nella tenuta degli Hale insieme al nostro Nick e conoscere i personaggi che ci vivono. Buona lettura, Katia.

Voto libro -  4 Bellissimo

Voto erotico - 2 Poco casto




Genere: Romanzo Rosa

Autore: Monica Murphy

Data: 3 Novembre 2016


Tutto cambia in un batter d’occhio. Tutta la mia vita come l’ho sempre conosciuta ormai non c’è più. Tutti i segreti sono stati rivelati e le promesse fatte sono state disattese irrimediabilmente. La mia famiglia non sarà mai più quella di prima. Così, quando Nicholas Fairfield torna nella mia vita come se non se ne fosse mai andato, io divento matta. Sono fuori di me. Ma anche eccitata. Dentro il mio cuore c’è una battaglia all’ultimo sangue e non capisco chi vincerà. Nonostante la mia confusione, voglio stare con lui. Lo amo. Questo non significa che non sia pericoloso. Qualcuno farà di tutto per allontanare Nicholas da me. E io so solo che non devo lasciarlo andare mai più…

Salve Readers,
Oggi sono qui per parlarvi di una nuova anteprima della duologia Reverie series pubblicata dalla Newton Compton: "La sottile linea dell'amore" di Monica Murphy. Nel primo libro abbiamo lasciato i nostri protagonisti che prendevano stradediverse a causa di alcuni problemi personali: Reverie deve tornare a casa poiché i genitori vengono accusati di aver derubato il proprio "Gregge", mentre Nick deve fronteggiare un'accusa di omicidio della sua vicina. Sembrava essere la fine per i nostri piccioncini, ma vediamo come si sono svolte le loro vite. 

Il libro si apre con la nostra piccola Reverie che, dopo l'allontanamento dai suoi genitori per cause legali, vive con suo fratello Evan. Le troppe delusioni la portano a comportarsi al contrario di come è sempre stata, vuole essere ribelle e fare esperienza. Ma purtroppo brave ragazze si nasce e nonostante il suo impegno a conoscere vari ragazzi, nel suo cuore c'è solo Nick. Dato che l'accusa di truffa sta per portare i suoi genitori in tribunale, Reverie non può più contare sui soldi di famiglia e deve iniziare a lavorare per mantenersi. Da quando Nick è stato portato via per essere interrogato non l'ha più rivisto. Nonostante lui potesse dimostrare la sua innocenza usando lei come alibi, preferisce andare in galera che trascinarla nel fango. Un giorno, però, fuori dal ristorante dove lavora vede una sagoma che sembra fissarla e lo riconosce subito: Nick. Dopo tutto il dolore provato Reverie non ha nessuna intenzione di fermarsi a parlare ma lui non è dello stesso parere. Ma il peggio ancora deve passare, a quanto pare tutti sono convinti che il colpevole dell'omicidio sia Nick.Riuscirà Nick a dimostrare a Reverie che non intendeva abbandonarla ma solo salvarla? Riuscirà Reverie ad andare oltre per poter tornare ad amare?

"«Ti ho cercata dappertutto», mi dice, e la sua voce, così calda e familiare, si irradia per il mio corpo, provocandomi un tuffo al cuore. Serro i pugni lungo i fianchi, colta da un’improvvisa ondata di collera. Dopo tutto quello che mi ha fatto non riesco a credere che siano queste le prime parole che mi rivolge. «Come mai ci hai messo tanto?», gli chiedo a denti stretti. E poi sollevo il braccio e lo colpisco dritto sulla mascella, spedendolo col sedere a terra."

Quanto mi piacerebbe dirvi tutto perché sono così carini insieme che tanti problemi mi sembrano inutili. Per una volta mi è piaciuta l'idea che la classica figlia di papà si rimbocchi le maniche e inizi a lavorare. Finalmente una storia in cui anche una spesa in più per i protagonisti non è una cosa facile da fare, come accade nella realtà. Veramente un bel cambiamento visto che Reverie nel primo libro era la classica figlia di famiglia ricca senza pensieri.

Mi è dispiaciuto che il passato di Nick lo costringa a essere trattato sempre come un delinquente. Ammetto che il suo senso di frustrazione nei confronti delle conseguenze del suo passato mi ha contagiato e, in determinati momenti, ho avuto voglia di prendere a schiaffi qualcuno. Non mancherà il colpo di scena che vi lascerà scioccati.
Lo stile è alquanto leggero, solo ogni tanto qualche pausa di riflessione da parte di Reverie che sta cercando di raccogliere al meglio i cocci della sua vita. Una vita in cui i genitori, dopo aver rovinato molte vite all'interno del Gregge, decidono di abbandonare anche i loro figli per pensare solo a loro stessi. Veramente un esempio da non seguire, specialmente da parte di un "pastore", non solo di un genitore. I capitoli sono alternati da parte dei nostri due protagonisti: le loro paure sui loro casini, l'amore e i pensieri ci verranno espresse direttamente dalla loro narrazione. Non è un libro molto impegnativo ma di sicuro ci insegna che non per forza i soldi fanno la felicità. Se avete già letto il primo, il secondo vi riserverà delle belle sorprese, specialmente per le questioni rimaste in sospeso. Buona lettura. Katia


Voto libro - 3 Bello

Voto erotico - 2 Poco casto







1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...