Ultime segnalazioni

Non piangere


Autore: Mary Kubica

Genere: Giallo e Thriller

29 Giugno

A Chicago, la giovane Esther Vaughan scompare senza lasciare traccia dall'appartamento che condivide con un'altra ragazza, Quinn Collins. Quando tra i suoi effetti personali viene ritrovata una lettera che inizia con le parole Mia adorata, la coinquilina inizia a chiedersi dove sia finita e se sia davvero la persona che lei credeva.

Contemporaneamente, in una piccola cittadina portuale alle porte di Chicago, una donna si presenta nella caffetteria in cui Alex Gallo lavora come lavapiatti. L'attrazione tra i due è istantanea, ma quella che inizia come una cotta innocente presto si sviluppa in qualcosa di molto più torbido.

Mentre Quinn continua a cercare Esther, tra dubbi sempre più pressanti e foschi presentimenti, e Alex sprofonda sempre di più nella rete di seduzione della misteriosa sconosciuta, la tensione cresce e in un susseguirsi di colpi di scena conduce il lettore a un'ineluttabile conclusione: non importa quanto sei veloce, il passato ti raggiungerà ovunque tu vada.




Ciao dolcezze mie, sono tornata: la mia astinenza da lettura è finalmente finita! 
Il libro che mi ha riportata nel tunnel del divertimento è "Non piangere" di Mary Kubica, edito da Harper Collins.
Quinn ed Alex non si conoscono. Quinn vive a Chicago, divide l'appartamento con un'altra ragazza e lavora in uno studio di avvocati. Alex vive col padre alcolizzato in una cittadina turistica sul lago Michigan. Le loro storie alternate non hanno niente in comune. 
O forse sì? 
Esther, la coinquilina di Quinn, sparisce nel nulla. 
Nella monotona routine di Alex entra in scena una misteriosa ragazza, che lui decide di chiamare Pearl.
Quinn non si da pace e più cerca di capire dove può essere finita Esther, più si rende conto di conoscere veramente poco la sua amica e comincia ad avere il sospetto che qualcosa di brutto possa esserle accaduto. O che potrebbe
accadere a lei.
Alex aveva grandi possibilità, che non ha voluto sfruttare per non abbandonare il padre, diventato alcolizzato dopo che sua madre li ha lasciati. Lavora in nero in una tavola calda, porta il pranzo alla sua amica Ingrid che soffre di agorafobia e la casa disabitata di fronte la sua nasconde terribili segreti e forse anche un fantasma. 
A spezzare la monotona routine della sua vita, arriva in città una misteriosa ragazza. Alex ne è subito attratto, ma ben presto si rende conto che la giovane che ha soprannominato Pearl è più strana ed inquietante di quello che pensava.
Che fine ha fatto Esther? Cosa ci fa Pearl di notte in un cimitero con una vanga? Cosa unisce la storia di Quinn e di Alex?
Vi ho incuriositi almeno un po'? Spero di sì, perché se siete amanti del genere thriller questo è il libro che fa per voi. 
Lo stile dell'autrice è scorrevole ed intrigante, ti coinvolge e ti lascia col fiato sospeso per buona parte del libro.
Ho trovato il personaggio di Quinn molto superficiale, paranoico e perfetto. Non vi innamorerete sicuramente di lei, è una che è abituata a non essere all'altezza delle sue stesse aspettative, a sminuirsi, a credere che gli altri siano sempre e comunque migliori di lei. Anche il suo approccio con la sparizione di Esther non è dei migliori, ma alla fine saprà riscattarsi.
Alex, invece, mi ha fatto una tenerezza infinita: abbandonato da piccolo da una madre anaffettiva, rinuncia a tutti i suoi progetti futuri per mancanza di autostima e per non abbandonare il padre. Sembra quasi normale che si faccia coinvolgere dalla misteriosa Pearl.
Una cosa che ho apprezzato particolarmente di questo libro è che parte subito bene: la suspence iniziale aumenta gradatamente, capitolo per capitolo, fino ad un finale coi fiocchi.
Se anche a voi piace arrivare ad un certo punto pensando di aver capito tutto, quando in realtà vi renderete conto di non aver capito proprio un bel niente, questo è sicuramente il libro che deve entrare a far parte della vostra libreria.
A questo punto non mi resta che lasciarvi andare ad acquistare questa meraviglia e già che andate voi, faccio un salto in libreria anch'io a prendere gli altri libri di questa meravigliosa autrice.


Voto storia - 5 Bellissima






Nessun commento:

Posta un commento