Ultime segnalazioni

Gossip letterario e dintorni


VIAGGI E LIBRI: UN TOUR DA SOGNO TRA I LUOGHI LETTERARI

Quante volte ci siamo ritrovati a vagare tra i luoghi raccontati tra le pagine di un libro? Sognare di trovarci proprio lì dove Elizabeth Bennet ballava con il suo Darcy, Harry Potter studiava i suoi incantesimi di magia o Montalbano mangiava piatti di pesce fresco mentre, guardando il mare, cercava di risolvere l’ultimo caso di omicidio? Ecco, quei luoghi non sono tanto lontani da noi, e nemmeno tanto immaginari. Quindi bando alle ciance, corriamo ad organizzare il tour più bello ed emozionante che un lettore incallito possa mai cominciare.

- AMSTERDAM (PAESI BASSI)

Colpa delle stelle di John Green è ambientata proprio in questa città dai mille colori, profumi e libertà. Ormai tutti conosciamo la storia di questi due ragazzi, Hazel e Augustus, portata anche al cinema tempo fa. Accomunati da un destino segnato dalla malattia, i due si conoscono e s’innamorano, affrontando gli ostacoli che la vita metterà loro dinanzi, ritrovando la voglia di vivere che li porterà a fare un viaggio ad Amsterdam.

- CASTELLO DI EDIMBURGO (SCOZIA)

La scuola di Hogwarts, nell'immaginario comune, assume le sembianze di questo castello scozzese che ha ispirato la stessa J. K. Rowling quando iniziò a scrivere la saga di Harry Potter.

- PORTO EMPEDOCLE (ITALIA)

In provincia di Agrigento, per tutti è oramai Vigàta, la città immaginata da Andrea Camilleri in cui si svolgono le vicende del Commissario Montalbano.

- CHATSWORTH HOUSE, DERBYSHIRE (INGHILTERRA)

Sguardo che si perde in viste spettacolari, con campagne lussureggianti e brughiere silenziose, il territorio nel Derbyshire ispirò Jane Austen nella stesura di Orgoglio e pregiudizio. E sicuramente la storica dimora inglese Chatsworth House ispirò la residenza della famiglia Darcy. Immersa in oltre mille ettari di parco e circondate da innumerevoli fontane, qui sono conservate ricche collezioni d’opere d’arte.

- INVERNESS (SCOZIA)

Citando Outlander di D. Gabaldon farò felici alcune delle ragazze del blog, e non solo. È la storia di Claire Randall, infermiera militare che riunitasi col marito alla fine della Seconda Guerra Mondiale, durante una passeggiata attraversa dei cerchi di pietre antiche, venendo così proiettata nella Scozia del 1743, dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan, dove conoscerà l’affascinante guerriero Jamie Fraser.

- SEATTLE (USA)

Da quando E. L. James ha ambientato qui la saga di Cinquanta sfumature, la città è diventata meta di tutte le fan della trilogia. Uno dei primi luoghi da visitare è la Washington State University di Vancouver, dove Anastasia studia insieme all’amica Kate. Ma sicuramente il luogo simbolo rimane l’Escala, l’esclusivo grattacielo della città dove è possibile osservare con i propri occhi l’appartamento di Mr. Grey, sfondo dei sogni erotici dei protagonisti e dei lettori di tutto il mondo.

- PARIGI (FRANCIA)

Molti romanzi sono ambientati in questa romantica città, dalla storia della mantenuta Margherita in La signora delle camelie di Alexandre Dumas fino ai più recenti L’eleganza del riccio di Muriel Barbery e Una piccola libreria a Parigi di Nina George. Però, io senza dubbio l’ho amata in Lei & Lui di Marc Levy, semplicemente meravigliosa!

- SARAJEVO (BOSNIA ED ERZEGOVINA)

Città emozionante, in Venuto al mondo di Margaret Mazzantini la sua bellezza emerge anche se ci troviamo nel 1984 ed è dilaniata dalla guerra. Gemma, la protagonista, che nella trasposizione cinematografica è interpretata da Penelope Cruz, vive a Roma quando improvvisamente riceve una telefonata che la costringe, insieme al figlio, a partire di corsa per Sarajevo. Quella telefonata la riporta indietro nel tempo, in quegli anni in cui ha vissuto un amore unico e travolgente, da cui è nato quel figlio tanto desiderato. Dolore, sentimenti e colpi di scena, come solo la Mazzantini sa raccontarle.

- BRUGHIERA DELLO YORKSHIRE (INGHILTERRA)

Il titolo Cime tempestose di Emily Brontë proviene proprio dall’ambientazione nello Yorkshire, dove vivevano le sorelle Brontë. Una porzione di questo selvaggio territorio, in cui sono narrate le vicende di Heathcliff e del suo amore per Catherine, è ora parco nazionale.

- NEW YORK CITY (USA)

Raccontata magistralmente ne Il giovane Holden di J. D. Salinger. Molti avvenimenti hanno luogo nell’Upper West Side, dal Plaza Hotel, al Museum of Natural History fino al Central Park. “Io abito a New York, e pensavo al laghetto di Central Park, vicino a Central Park South. Chi sa se quando arrivavo a casa l’avrei trovato gelato, mi domandavo, e se era gelato, dove andavano le anitre? Chi sa dove andavano le anitre quando il laghetto era tutto gelato e col ghiaccio sopra. Chi sa se qualcuno andava a prenderle con un camion per portarle allo zoo o vattelappesca dove. O se volavano via”.

Allora ditemi, quale sarà la tappa del vostro prossimo viaggio?

Alessandra



TRA LETTERATURA E CINEMA: I SERIAL KILLER

Bentrovati!

Dopo un po’ di tempo di (mia) latitanza, rieccomi qui con un nuovo appuntamento della nostra rubrica, che oggi si tinge di dark. Ultimamente ho finito di seguire la serie Dexter che mi ha fatto appassionare alle figure dei serial killer, così ho deciso di stilare una lista con alcuni degli assassini più pericolosi della letteratura che poi sono approdati in tv e sul grande schermo.

1. DEXTER
Tratto dal romanzo “La mano sinistra di Dio” di Jeff
Lindsay
, Dexter Morgan è anche il protagonista della serie televisiva Dexter, che conta ben 8 stagioni.

Dexter lavora come ematologo forense per il dipartimento di polizia di Miami, cioè è colui che attraverso lo studio delle macchie di sangue sulle scene del crimine ricostruisce la dinamica del delitto. Nessuno potrebbe sospettare del tranquillo e distaccato Dexter, privo di empatia e all'apparenza incapace di provare qualsiasi tipo di emozione. Sempre dedito al lavoro, dietro quella facciata tranquilla in realtà si nasconde un serial killer “fuori dal comune”. Perché Dexter non è il classico omicida, lui possiede un suo personalissimo “Codice” dono del padre adottivo che, capite le inclinazioni del figlio, lo “addestra” nel suo oscuro lavoro e nello stesso tempo lo aiuta ad integrarsi nel mondo, in modo da occultare il suo vero io e condurre dietro una facciata ben architettata un’esistenza del tutto normale.

È così che Dexter, nel suo tempo libero, uccide solo
persone che lui è certo essere assassini che però la legge non è riuscita a punire, e che quindi “meritano” di essere uccise. Durante tutto il suo operato è guidato dall’ “Oscuro passeggero”, la sua voce interna che lo incita ad uccidere, quella voce insistente e martellante che non lo lascia in pace fino a quando non viene saziata da un assassinio.

“Da vicino potevo dire che, in effetti, non ero io. Non proprio. Gli fui grato di questa rivelazione. Urrà, è qualcun altro. Non sono ancora completamente pazzo. Seriamente antisociale, certo, e sporadicamente un po' omicida. Ma non pazzo. C'era un altro e non ero io. Lunga vita al mio cervello.”

2. HANNIBAL LECTER
Il serial killer per eccellenza, il più conosciuto e citato
nei libri, film e serie tv, e protagonista di altrettanti.
Hannibal Lecter è il personaggio protagonista della saga creata dalla mente di Thomas Harris, il cui libro più conosciuto rimane “Il silenzio degli innocenti”, terzo romanzo della serie da cui è stato tratto il famosissimo film con protagonista Anthony Hopkins e l’attuale serie tv "Hannibal".

Harris si ispira ad un medico conosciuto nella realtà per delineare il profilo di Lecter, uno strizzacervelli e criminologo fuori dal comune: geniale, colto e raffinato, è un perfetto gentiluomo dotato di un sottile senso dell'umorismo. Peccato, però (e qui il però è piuttosto importante), sia un feroce assassino psicopatico che mangia le sue vittime. Proprio per questo motivo viene soprannominato Hannibal the Cannibal.

Sono proprio la sua mente attiva e veloce, unita all'abilità di saper leggere nel pensiero altrui e nella mente degli assassini che lo faranno diventare uno dei criminologi più affermati e importanti del mondo.

Ha un’autentica passione per la cucina (che lo porterà ad “offrire” ai suoi ospiti, a loro insaputa, parti delle interiora delle sue vittime come pasto) e la musica classica, oltre che per la lettura dei classici, testimoniata dal fatto che la sua cella è piena di questi libri.

Quando la sua “attività secondaria” sarà scoperta e verrà condannato a nove ergastoli e condotto in isolamento nel manicomio di Chesapeake, il suo aiuto si rivelerà comunque necessario e fondamentale nella soluzione di numerosi casi, come quello di Red Dragon e Buffalo Bill.

“È un mostro. Uno psicopatico puro. È così raro catturarne uno vivo. Dal punto di vista scientifico, Lecter è il nostro elemento più prezioso.”

3. NON È UN PAESE PER VECCHI
Anton Chigurh è quel terribile e spaventoso psicopatico
creato da Cormac Mc Carthy nel 2005, protagonista di “
Non è un paese per vecchi” (vincitore di un premio Pulitzer per la narrativa), che nel grande schermo è stato interpretato da Javier Bardem nella trasposizione cinematografica dei fratelli Cohen.

Io ho ancora impresse nella mente quelle prime scene di lui che vaga per la città deserta con estintore alla mano, pronto ad uccidere. Tra tutti, è il personaggio per me più
spaventoso, personificazione stessa del male e della morte. L’omonimo film è stato vincitore di 4 Premi
Oscar
 ma, per chi ancora non l’ha visto, pensateci bene
prima di iniziare a vederlo, perché non è sicuramente un film per tutti, in quanto piuttosto crudo.


“Secondo me, se tu fossi Satana e stessi pensando a come mettere in ginocchio la razza umana, è probabile che ti verrebbe in mente la droga. Forse è andata proprio così. L'altra mattina a colazione ho detto questa cosa a una persona e allora mi ha chiesto se credevo a Satana. Ho detto Be', non è questo il punto. E la risposta è stata Lo so, ma tu ci credi o no? Ci ho dovuto riflettere. Mi sa che da bambino ci credevo. Poi crescendo la mia convinzione si è indebolita. Ma adesso sto cominciando a cambiare di nuovo idea. L'esistenza di Satana spiega un mucchio di cose che altrimenti non si possono spiegare. Almeno secondo me.”


REGALA UN LIBRO PER NATALE


Natale è ormai alle porte e come me immagino che molti di voi saranno mega stressati dai mille regali da scegliere, dalle corse contro il tempo prima che “Quella
bella cosa che ho visto l’altro giorno” termini, o magari in attesa di qualche santo sconto che salvi le nostre tasche e magari ci dia qualche idea su cosa comprare.

Ogni anno è sempre più difficile, “Quello l’ho regalato l’anno scorso”, “Quello per il compleanno”, “Questo non mi piace”, “Costa troppo”, “Vorrei ma non posso”, “Questo mi piace e lo compro per me” (ok, questa sono io). Insomma, i regali sono sempre qualcosa di spaventoso, il salto nel buio senza paracadute, la scimmia nell'armadio che abbiamo paura di aprire.

Per chi, intelligentemente, ha deciso di non
spremersi più di tanto le meningi e buttarsi nel
classico libro (che diciamoci la verità, è sempre molto apprezzato), le nostre care case editrici ci hanno preparato diverse promozioni e concorsi tra cui barcamenarci per la scelta, avventurarci tra infiniti scaffali piene di storie e avventure e perché no, magari farci un regalo anche per noi!

Iniziamo con il Concorso Mondadori Store, che dal 17 novembre all' 8 gennaio 2017 mette in palio fantastici premi come 1 anno di spesa o di carburante, 1000 gift card del valore di € 5 per l’acquisto di libri o, per me la cosa più ghiotta, la possibilità di ricevere direttamente a casa un libro gratuito a scelta al mese per 30 anni. Possono partecipare tutti i possessori della carta Payback semplicemente acquistando almeno un libro della Guida Natale 2016.

Proseguiamo con il concorso indetto dalla Feltrinelli "Regali in tempo", dove per partecipare basta
effettuare un qualsiasi acquisto presso gli store Feltrinelli o online. Fino al 6 Gennaio, conservando lo scontrino, si inseriscono i dati richiesti sul portale
concorsonatale.lafeltrinelli.it per scoprire subito se si è vinta una delle gift card del valore di € 5 fino a € 75 spendibili presso Feltrinelli, ed in più partecipare all’estrazione del premio finale, una bella Citroën C1 piena di libri Feltrinelli.

Ma oltre ai i concorsi in giro ci sono numerose promozioni ed offerte.

Ibs propone fino al 27 Dicembre svariati sconti fino al 70% anche sui nuovi titoli, oltre a varie promozioni sia online che negli store, come lo sconto del 30% sui giocattoli con una spesa minima di € 45 di libri, facendo così contenti sia grandi che piccini.

Se invece siete più all'avanguardia e preferite alle pagine cartacee un comodo ebook, sappiate che Fanucci Editore, TopCrime e Leggereditore propongono il loro intero catalogo ebook a € 1.99 fino all’8 Gennaio, quindi approfittatene!

Da qualche giorno, inoltre, la Newton Compton ha
comunicato attraverso le pagine social l’arrivo di una
bella sorpresa per il 16 Dicembre, quindi restate sintonizzati, armatevi di Postepay e ricaricatela a più non posso.

E per ultima, ma non per importanza, la simpatica iniziativa promossa da BookMeDea. Se infatti siete alle ricerca di un biglietto speciale che accompagni i vostri regali di Natale, l’iniziativa #UnaCitazionePerNatale fa proprio per voi. Basta cliccare sulla pagina Facebook BookMeDea e commentare sotto il post dell’iniziativa scrivendo la citazione scelta e il nome del destinatario. In questo modo vi sarà inviato il biglietto di Natale personalizzato con la citazione scelta da stampare!

E voi, che regali farete questo Natale?

Alessandra


DIVORARE UN LIBRO NON È MAI STATO COSÌ REALE

Avete mai sognato di cenare o semplicemente prendere un tè o caffè in compagnia del vostro personaggio letterario o autore preferito? Bene, sappiate che tutto questo non è tanto lontano dalla realtà, anzi, se state progettando un viaggetto (magari per le vacanze di Natale e Capodanno dietro l’angolo) prendete carta e penna e segnatevi questi cafè e ristoranti, immergendovi nella meravigliosa esperienza del connubio tra cibo e letteratura.


1. VERNE RESTAURANT & CAFÈ – BUDAPEST (UNGHERIA)

Se avete amato le avventure del Capitano Nemo in Ventimila leghe sotto i mari, dovete assolutamente recarvi in questo locale a Budapest. Potrete vivere in prima persona l’esperienza di poter gustare un buon piatto di gulash o bere una semplice birra all'interno del famigerato Nautilus nato dalla penna di Jules Verne.


2. WILDE BAR & RESTAURANT – CHICAGO (USA)

Verrò, ma deve essere una cena seria. Odio le persone che prendono i pasti alla leggera". Così affermava (saggiamente direi) il grande Oscar Wilde. Questo locale, arredato in stile squisitamente british e apprezzatissimo, da come si evince dalle recensioni su TripAdvisor, è dedicato allo scrittore inglese de “Il ritratto di Dorian Gray”.

3. CAFÈ KAFKA – BARCELLONA (SPAGNA)

Kafka aveva uno strano rapporto con il cibo: convinto di sentirsi così più in sintonia con la natura si obbligava a lunghi digiuni, evitando di mangiare carne e bere alcolici. Fatto sta che il locale a lui dedicato a Barcellona è davvero speciale: pasta fatta in casa, pesce fresco e tartare, insomma, assolutamente da non perdere!


4. HOBBIT CAFÉ – HOUSTON, TEXAS (USA)

Se cibo leggendario vuoi gustare, a Houston devi volare! Con un vasto assortimento di insalate, hamburger, sandwich (che riportano i nomi degli omonimi protagonisti del libro, come Gandalf, Dwalin, Frodo, ecc…), dessert, smoothies. Inoltre, può essere considerato all’avanguardia, in quanto ha introdotto piatti vegetariani nel proprio menù fin dal 1972.


5. ALICE OF MAGIC WORLD – TOKYO (GIAPPONE)


Come si intuisce già dal nome, si tratta di un locale a tema Alice nel paese delle meraviglie, dall'arredamento curato nei minimi dettagli fino al menù, dalle bibite alle divise delle cameriere. Seguite anche voi il Bianconiglio in un mondo pieno di meraviglie, pazze regine, non – compleanni e Stregatti camaleonti.


6. HUGO CAFÉ – DUBAI (EMIRATI ARABI UNITI)


Se volete invece immergervi nel mondo di Victor Hugo e de I miserabili recatevi a Dubai. Arredato accuratamente in stile francese, offre un menù ispirato alla cucina transalpina (decisamente apprezzato viste le recensioni!).

7. A RUSTICANA – RAGUSA IBLA, SICILIA (ITALIA)


In Montalbano è la tanto apprezzata Trattoria da Calogero, dove il commissario spesso va a cenare. Nella realtà si chiama La Rusticana: se andate in estate, dovete assolutamente mangiare nei tavoli all'aperto.

8. ENZO A MARE – PUNTA SECCA, SICILIA (ITALIA)

Per gli abitanti del luogo era semplicemente lo “chalet”, ma il nome vero era Frontemare Cafè. Ma da quando è diventato il famoso ristorante dove Montalbano va a mangiare i suoi succulenti piatti di pesce fresco (e dove nessuno si deve azzardare a rompergli i “cabbasisi”), per tutti è ormai semplicemente Enzo a Mare. Provatelo, vi posso assicurare che tra i piatti e la vista non ve ne pentirete (consiglio personale).

E proprio perché voglio deliziarvi fino alla fine, vi domando: non vi è mai capitato, durante la lettura, di iniziare ad avere l’acquolina in bocca per alcuni piatti e dessert che venivano descritti fin nei minimi dettagli? Bè, da oggi quelle prelibatezze non saranno più solo delle visioni lontane perché grazie al blog The Little Library Café prepararle non sarà più un mistero. Se siete quindi curiosi delle pietanze lette in Harry Potter, Piccole donne, Bridget Jones e chi più ne ha più ne metta tranquilli, da oggi potrete prepararle con le vostre manine. Sono riuscita a convincervi e prendervi per la gola?

Alla prossima (e bon appétit!)

Alessandra



BIBLIOTECHE STRANE DAL MONDO

Salve a tutti!

Questa settimana voglio allietarvi con una serie di foto che mostrano alcune delle biblioteche più strane e particolari in giro per il mondo. Foto che testimoniano ancora una volta come le parole scritte sui fogli di carta si possono trovare ovunque, anche nel posto o in groppa ad un essere vivente davvero improbabile. Pronti ad un viaggio “on the road” in giro per il mondo all'instancabile ricerca dei nostri amati libri?

1) Biblioteche sulla spiaggia

Sempre più di moda negli ultimi anni, in molte spiagge ormai si possono trovare delle vere e proprie biblioteche all'aperto con vista su distese di ombrelloni e mare cristallino. Se l’idea vi solletica la fantasia recatevi ad Albena, in Bulgaria, dove un Resort ha fatto costruire una biblioteca sulla spiaggia che conta 2500 volumi disponibili in 10 lingue. Oppure, se vi trovate in Usa, potrete avere la
fortuna di imbattervi in un
tronco d’albero che è stato usato come piccola biblioteca da spiaggia. Perché cosa c’è di più rilassante dell’essere spaparanzato sotto il sole estivo con cappello, occhialoni da sole (e magari un bel cocktail al proprio fianco) e perdersi tra le pagine di un buon libro?

2) Biblioteche mobili

Geniale l’idea del brasiliano Ferreira che portò a bordo del suo bus una scatola contente dei libri che metteva a disposizione dei passeggeri durante il tragitto. Oggi, salendo sui bus della zona di Brasilia non troverete più la scatola ma una mensola con una quindicina di libri. Particolare e molto significativa è anche la biblioteca che è stata
soprannominata "
Arma d’istruzione di massa". Si tratta di una Ford Falcon, appartenuta al governo argentino, che grazie alla mente creativa di un ragazzo è stata trasformata in una biblioteca dalle sembianze di un carro armato che distribuisce libri gratis. Intento è quello di promuovere la pace attraverso la cultura. Infine, davvero simpatica e
divertente è la biblioteca, made in Italy, del maestro di scuola Antonio La Cava che ha riadattato un’Ape car, soprannominata il
Bibliomotocarro, in una biblioteca ambulante che passa per le vie di Matera e provincia, il cui scopo è quello di infondere nei bambini l’amore per la lettura.

3) Biblioteche improbabili

Davvero inusuale è la biblioteca ambulante in groppa
ad un asino in Venezuela dove un gruppo di studenti universitari hanno avviato questo alquanto particolare progetto, il cui tentativo è quello di avvicinare i bambini alla lettura e al contempo combattere l’analfabetismo e promuovere l’istruzione e la cultura anche tra i
poveri. Se invece vi trovate a passare nella città di Westbury-sub-Mendip, Inghilterra, vi potrete imbattere in una biblioteca dentro una delle tipiche cabine rosse inglesi, dove si possono trovare 100 pezzi tra libri, Cd e DVD. E se proprio vi state godendo le vostre
meritate vacanze tra le case bianche e blu greche, non potete perdervi a Santorini una barca trasformata in biblioteca sull'acqua.

Della serie “il mondo è bello perché è vario”. E voi, vi è capitato di vederne qualcuna di altrettanto particolare?? Alla prossima,

Alessandra



BOOKCITY MILANO 2016: TANTI EVENTI DAL 17 AL 20 NOVEMBRE 

Salve ragazzi!

Dopo una settimana di stop si torna con l’appuntamento settimanale della rubrica, che oggi è dedicato a Bookcity Milano, la grande festa del libro che ogni anno riscalda l’autunno della città meneghina. Si terrà dal 17 al 20 Novembre e sarà caratterizzata dalla presenza di oltre 1500 autori che saranno ospiti tra presentazioni, incontri, letture, mostre e spettacoli.


Manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano, riunisce piccoli e grandi editori ma anche librai, blogger, lettori, fino al mondo delle scuole e delle università, dove verranno trattati vari temi, dal viaggio alla fotografia, dal fumetto all’arte, dalla cucina allo sport, e poi scienza, economia, cinema, tv, digitale e altro. Insomma, eventi per tutti i gusti!

Curiosi di sapere cosa succederà nei quattro giorni che vivacizzeranno Milano?

Si inizia con l’inaugurazione il 17 Novembre con la presenza di una delle più autorevoli autrici di narrativa turca presso il Teatro dal Verme: Elif Shafak.

Si proseguirà nei giorni successivi con la prestigiosa presenza di Luis Sepúlveda che la mattina del 19 Novembre sarà ospite sia alle Gallerie d'Italia che al Piccolo Teatro dove, attraverso un’intervista con Ranieri Polese, affronterà il tema della condivisione nell'incontro “Lo stupore del racconto”. Sempre il 19 Novembre saranno poi presenti Aldo, Giovanni e Giacomo al Teatro Carcano,
Alessandro Baricco al Teatro Litta e ancora la regina del rosa Sveva Casati Modignani (amo questa donna e tutto ciò che scrive <3 ), Vittorio Sgarbi e Andrea Vitali. Inoltre la sera,
attraverso una video – intervista, sarà ospite anche il maestro
Andrea Camilleri (da siciliana doc vedrò di non perdere questa occasione!!).

L’ultimo giorno sarà invece ospite Roberto Saviano, che
la mattina del
20 Novembre al Teatro Carcano presenterà il suo nuovo libro “La paranza dei bambini” edito Feltrinelli, mentre al Teatro Franco Parenti la presenza di Clara Sánchez segnerà la conclusione della
rassegna, dove parlerà dell’atteso seguito de “Il profumo delle foglie di limone”.

Inoltre, in onore del premio Nobel Dario Fo, recentemente scomparso, è stato recentemente confermata l’organizzazione di un evento a cui dovrebbe partecipare il figlio Jacopo.

Tante comunque le novità di questa edizione del 2016: al Padiglione Visconti dalle 18 di sabato 19 Novembre fino alle ore 10 di domenica 20 Novembre, si terrà il progetto "Le voci della città – Una maratona lunga una notte", una vera e propria maratona di lettura che durerà l’intera notte in cui verranno proposte varie letture inerenti il tema de "Le Città Invisibili", partendo da alcuni testi di Italo Calvino.

Inoltre, rispetto alla scorsa edizione, quella di quest’anno si arricchisce di nuove location. Oltre al suggestivo Castello Sforzesco, la rassegna coinvolgerà altri quattro punti cardinali della città di Milano, dove in ognuno dei quali verrà trattato un tema diverso attraverso incontri, eventi musicali, letture, interviste e dove saranno presenti librerie e bar – ristoranti. Così se al Castello Sforzesco sarà trattato il tema "Le parole che escono dal cuore giungono al cuore", alla Triennale di Milano il tema invece sarà "Le mille e una storia", al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” si approfondiranno i "Futuri possibili", al Mudec e al Base "Le identità, l’incontro", ed infine il Teatro Parenti si trasformerà ne "La fabbrica dei valori".

Insomma, ce ne sarà per tutti i gusti. Io spero proprio di riuscire a farmi una capatina a Milano, e voi??

Alessandra



CURIOSITA' SU LIBRI E SCRITTORI DI IERI E DI OGGI

Ciao a tutti!

I libri ci accompagnano ogni giorno, vuoi per lavoro, studio o semplicemente per svago. Quante cose scopriamo grazie a loro, ci fanno viaggiare per il mondo e imparare nuove cose. Ma quanto sappiamo sul loro conto? E sulle persone che gli hanno dato vita? Così questa settimana ho pensato di condividere con voi alcune curiosità su di loro e sui loro creatori. Della serie “Non si finisce mai d’imparare”.

  1. Dan Brown era un cantante pop e cantautore prima di scrivere "Il Codice da Vinci”.
  2. Edgar Allan Poe seguì lezioni di matematica in un cimitero adiacente la scuola dove il suo maestro, per insegnare ai ragazzi a sommare e sottrarre, faceva scegliere ad ognuno di loro una lapide, per poi ricavare l’età del defunto calcolando la data di nascita e quella del decesso.
  3. Aladino ne “Le mille e una notte” era in origine cinese.
  4. Moby Dick fu in origine pubblicato senza il finale per un errore dello stampatore.
  5. Virginia Woolf scrisse tutte le sue opere in piedi, affermando che in quella posizione riusciva a concentrarsi meglio.
  6. Winnie the Pooh fu vietato in Polonia perché
    rappresentava un chiaro esempio di "sessualità dubbia e propensione alla nudità".
  7. J. R. R. Tolkien ha digitato l’intera trilogia del Signore degli Anelli con due dita. Inoltre era un pessimo guidatore, spesso viaggiava contromano tanto che la moglie arrivò a rifiutarsi di viaggiare con lui. Risultato? Decise di smettere di guidare durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale.
  8. Lev Tolstoj era un accanito dietista: si nutriva solo con piatti a base di zuppa d'avena, pane e minestrone.
  9. Superman era in origine un megalomane 
    calvo.
  10. Peter Pan avrebbe ucciso i Bambini Sperduti una volta
    divenuti troppo grandi.
  11. James Joyce era un accanito sostenitore delle pratiche
    Bdsm. Alla sua storica amante
    Nora Barnacle scriveva lettere zozze in cui la pregava di schiaffeggiarlo, picchiarlo e frustrarlo. Inoltre era particolarmente attratto dai sederi femminili.
  12. Alice nel Paese delle Meraviglie fu in origine proibito in Cina perché faceva parlare gli animali.
  13. Agatha Christie, creatrice di Poirot, non scrisse mai una parola su un foglio. La scrittrice era infatti affetta da disgrafia, disturbo che impedisce di scrivere in maniera leggibile. Dettò tutti i suoi romanzi.
  14. Il personaggio di Albus Silente in “Harry Potter” è ispirato al preside delle scuole elementari di J. K. Rowling, Alfred Dunn.
  15. Louisa May Alcott, la scrittrice di “Piccole donne”,
    ebbe un’esistenza alquanto movimentata e particolare. Da bambina credeva di essere stata un cavallo in una vita precedente mentre da adulta era dipendente dall'oppio, giustificandosi che le serviva per dormire meglio.
  16. Alexandre Dumas assunse un ghostwriter che lo aiutasse a scrivere "I tre moschettieri".
  17. Charles Dickens scrisse il “Canto di Natale” in sei settimane.
  18. Harry Potter è da diversi anni censurato negli Emirati Arabi Uniti perché, secondo alcune disposizioni governative, inciterebbe alla stregoneria.
  19. William Shakespeare, oltre a non riuscire a saper scrivere il proprio nome (esistono almeno sei versioni del suo nome), aveva un rapporto alquanto problematico con il denaro e il fisco, tanto che costruì la sua ricchezza proprio sulla frode. Inoltre, è risaputo che fu un marito infedele: tantissime sono state le sue storie extraconiugali con altrettanti figli illegittimi.
  20. La biblioteca dell’Università di Harvard ha quattro libri di diritto rilegati in pelle umana.
  21. Franz Kafka, lo scrittore de “La metamorfosi”, si unì ai
    movimenti nudisti, frequentando altresì un albergo termale per nudisti. Nonostante ciò fu sempre restio a togliersi i pantaloncini in pubblico, tanto da meritarsi dai frequentatori dell’albergo l’appellativo di “uomo con il costume da bagno”.

Insomma, le vite dei nostri amati scrittori, come quelle dei loro libri, non sono sempre state facili, ma sono anche quelle sfumature che le rendono più reali e concrete. E perché no, anche più divertenti.

Alcune delle curiosità riportate sopra sono tratte dal libro “Le vite segrete di grandi scrittori” di Robert Schanakenberg. Quindi per chi ne vuole sapere di più, vi consiglio di leggerlo.

Alessandra



SORPRESE PREVISTE PER IL 2017/2018

Salve a tutti!

La settimana scorsa abbiamo parlato dei film in uscita nei prossimi mesi, tutti ovviamente ispirati ai libri. Ma siete curiosi di sapere, invece, cosa ci riservano le brillanti menti di produttori e sceneggiatori che senza sosta lavorano per rendere reali i nostri personaggi letterari preferiti? Ecco a voi dunque una lista (in continuo sviluppo) dei libri che vedremo (si spera presto) sul grande schermo.

Prima di tutto partiamo dai progetti che hanno già preso il via. Vi ricordate il film Jumanji con l’indimenticabile Robin Williams? È stato un must negli anni ’90, tutti abbiamo desiderato giocare con Alan Parrish e i due ragazzini per entrare a far parte di quel mondo fantastico. Bè, grazie a
Jumanji 2, il sequel che in questi mesi si sta girando nelle Hawaii, finalmente vedremo per la prima volta l’interno del gioco da tavolo. La trama ruoterà intorno a quattro ragazzi delle superiori che, intrappolati all’interno del gioco, saranno rappresentati in questo mondo fantastico da avatar interpretati tra gli altri dal mitico Jack Black e l’ex campione di wrestling Dwayne ‘The Rock’ Johnson. In America si parla del 28 Luglio 2017 come uscita ufficiale nelle sale, quindi speriamo arrivi al più presto anche in Italia.

Verrà invece scattato entro fine 2016 il primo ciak di After di Anna Todd che, felicità delle fan, approderà al cinema nel 2017 (si parla di fine estate). Confermata la presenza nel
cast di
Daniel Sharman nei panni di Hardin, mentre sono ancora in corso le trattative con Indiana Evans per il ruolo di Tessa. Nel frangente, Anna Todd ha tranquillizzato le fan dicendo che anche se il primo film della saga avrà un finale diverso rispetto al libro, verrà prodotto un film per ogni romanzo. Quindi ragazze, Hardin sarà tutto vostro ancora per molti anni!

E se l’inizio delle riprese per After è quasi certo, non si può dire la stessa cosa per Ugly Love. L'incastro imperfetto, film tratto dall'omonimo romanzo di Colleen Hoover. Si parla della sua trasposizione cinematografica praticamente da quando uscì il libro ma nonostante il primo teaser fatto subito dopo l’annuncio del film, inizialmente previsto per il 2016, ancora non si sa nulla del cast e di quando inizieranno le riprese (sempre se ci saranno a questo punto…). La speranza comunque è l’ultima a morire, quindi intanto godiamoci Nick Bateman nei panni di Miles Archer.

Per gli amanti di John Green e dei suoi libri appartenenti al genere ‘young adult’ che generalmente ruotano intorno
ad adolescenti con storie travagliate tra la vita e la morte (come in
Colpa delle stelle), notizie non ancora ufficiali
parlano che nei prossimi anni anche
Cercando Alaska potrebbe diventare un film. Così come notizie altrettanto elettrizzanti (e più certe) sono quelle per i fan di Paulo Coelho. Sono infatti stati acquistati i diritti de l’Alchimista, da cui sarà quindi tratto l’omonimo film. Le riprese sono previste a partire da metà del 2017 e l’uscita nei cinema per il 2018. Io ho già gli occhi a cuoricino!

E se proprio non siete ancora contenti, nei corridoi del
Lionsgate si vocifera che sarebbero disposti a ripresentare sul grande schermo
nuove avventure dei vampiri più amati negli ultimi anni. Ebbene si, stiamo parlando della saga Twilight. Tutto dipende da Stephenie Meyer, la possibilità di rivedere i nostri eroi sullo schermo è nelle sue mani.

E visto che voglio essere gentile e condividere con voi la mia contentezza riguardo le ultime news inerenti il mondo Disney, sappiate che il 2017/2018 saranno ricchi di sorprese e magie. Il colosso si prepara infatti a produrre diversi live – action dopo La bella e la bestia tra cui quello de Il re leone (saranno utilizzate le medesime canzoni del cartone), Mulan (è già stato dato il via alla ricerca del casting e l’uscita è prevista il 2 Novembre 2018 in America), la Sirenetta, Dumbo e Pinocchio. È inoltre previsto un probabile sequel di Mary Poppins e Maleficent 2, e ci sono trattative per il Libro della giungla 2. E poiché la Disney vuole fare le cose in grande, si parla anche di due prequel: quello di Aladin incentrato sul Genio della lampada (che era già stato annunciato nel 2015) e de La carica dei 101, dove si vedrà protagonista la famigerata Crudelia De Mon.

Spero di avervi reso felici con questa carrellata di notizie e ci vediamo la prossima settimana!

Alessandra



I FILM IN USCITA NEI PROSSIMI MESI

Bentrovati, eccoci qui con un nuovo appuntamento della rubrica!

Il 2016 è un anno che sta vedendo le sale cinematografiche impazzare di pellicole tratte dai libri più conosciuti ed amati dal pubblico mondiale, primo fra tutti Io prima di te di Jojo Moyes, sicuramente il film più atteso dalle fan nel 2016. Ma le sorprese per quest’anno non sono ancora finite e, mentre questi ultimi mesi dell’anno si preparano a presentare al grande pubblico altre proiezioni nate dalla penna degli scrittori, noi andiamo a scoprire insieme cosa ci attende nel prossimo futuro.


13 Ottobre 2016 - Inferno

Direi che non ha bisogno di presentazioni il nuovo film thriller tratto da Inferno di Dan Brown e con protagonista Tom Hanks. Si tratta del terzo capitolo della serie che racconta le vicende del professor Robert Langdon, questa volta impegnato tra i segreti e le memorie dei canti di Dante.


20 Ottobre 2016 – American pastoral

Il film evento dell’anno, tratto dal bestseller vincitore del premio Pulitzer Philip Roth, e con protagonisti Ewan McGregor (di lui è anche la regia), Jennifer Connelly e Dakota Fanning.


3 Novembre 2016 – La ragazza del treno

Ha conquistato i lettori di tutto il mondo il thriller d’esordio di Paula Hawkins e grazie alla regia di Tate Taylor lo potremo vedere presto nelle sale italiane.


10 Novembre 2016 – Genius

Non è tratto da un libro ma merita di essere citato, in quanto racconta la storia di Thomas Wolfe (interpretato da quel figaccione di Jude Law), genio della scrittura americana degli anni ’30 e morto alla giovane età di 38 anni. La sua fama è dovuta, oltre che al suo genio, alla fortuna di aver incrociato la strada con Maxwell Perkins (scopritore di Hemingway e Fitzgerald) e che divenne il suo editor, interpretato dal Premio Oscar Colin Firth.


17 Novembre 2016 - Gli animali fantastici e dove trovarli

Film atteso da tutti i fan di Harry Potter, si tratta dell’ennesima pellicola tratta da un libro di J. K. Rowling che ci farà nuovamente rituffare nel mondo di Harry ma in uno spazio temporale diverso. Infatti i fatti qui raccontati avvengono ben 70 anni prima della nascita del maghetto più famoso del mondo. E poi il protagonista è Eddie Redmayne, che io adoro!


15 Dicembre 2016 – Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali

Diretto da quel geniaccio che è Tim Burton, questo film è tratto dall’omonimo libro di Ransom Riggs, un misto tra fantasy, horror e thriller.


1° Gennaio 2017 - Il GGG. Il Grande Gigante Gentile

Diretto da Steven Spielberg e distribuito dalla Walt Disney, è un fantasy tratto dal re della scrittura per ragazzi, Roald Dahl. Un film adatto per tutta la famiglia, pronto a conquistare grandi e piccini.


9 Febbraio 2017 – Cinquanta sfumature di nero

Secondo capitolo della trilogia di E. L. James, io non smetterei mai di vedere quella scena della doccia. Spero arrivi presto San Valentino.


Marzo 2017 – La bella e la bestia

Il più atteso film della Disney, avrà come protagonista Emma Watson (Hermione in Harry Potter) nel ruolo di Belle, mentre Dan Stevens sarà la Bestia. Ho già gli occhi a cuoricino!!


2017 - After

Non c’è ancora una data precisa ma le fan sono già in fermento. Intanto vi posto il trailer del film tratto dal primo libro della saga di Anna Todd.


Non ci resta che attendere per poter incontrare nel mondo reale quei personaggi che ci hanno già fatto sognare tra le pagine dei libri. 

Alla prossima, Alessandra



UNA BIBLIOTECA TRA LE CARROZZE DELLA METRO'

Ciao a tutti! 
Per chi come noi è amante della lettura, che vorrebbe passare l’intera giornata tra le profumate pagine di un libro (o davanti allo schermo del Kindle per i più tecnologici), l’idea venuta a questi giovani americani piacerà sicuramente un mondo.

Ogni giorno vuoi per andare a lavoro, fare la spesa, incontrarsi con gli amici o per una semplice passeggiata fuori casa, i mezzi pubblici sono parte della nostra vita quotidiana. Che siano tram, bus, metropolitana o treno, mettiamo piede nei mezzi pubblici almeno una volta al giorno. E quante volte ci è capitato di passare il tempo tra una fermata e l’altra a leggere “perché devo assolutamente sapere come va a finire la storia!”. E quante altre, invece, siamo stati lì a cercare di capire che libro stava leggendo la persona di fianco a noi?

Bè, la genialità di questo gruppo di ragazzi di Miami è partita proprio da queste considerazioni per sviluppare il prototipo della “Libreria Metropolitana”, un progetto che spero vivamente avrà un seguito nel futuro.

L’idea è davvero brillante nella sua semplicità. Immaginate di essere in una carrozza della metro dove tutte le pareti sono coperte non dai soliti poster pubblicitari ma, invece, da altri più colorati e raffiguranti scaffali pieni di libri. E adesso, con cellulare alla mano,
avvicinatevi ad un qualsiasi di questi libri e
inquadrate il suo codice a barre. Ed ecco a voi che un istante dopo le prime pagine del libro che avete appena scansionato saranno sul vostro telefono, pronte per essere divorate. E alla fine dell’anteprima, magari proprio quando siete appena arrivati alla vostra fermata e dovete scendere, vi indicherà la libreria più vicina a voi dove andare ad acquistarlo. Fantastica idea, no?

E magari, tra un download e l’altro, incrocerete gli occhi con quel fantastico ragazzo che guardate tutte le mattine nella carrozza insieme a voi, perché ricordate sempre: i libri sono belli e ci fanno sognare, ma è la realtà che ci circonda che ispira la loro magia.

Alla prossima settimana, Alessandra



TOUR TRA ALCUNE DELLE CASE DA SOGNO DEGLI SCRITTORI

Eccoci qui con il nostro appuntamento settimanale!

Questa settimana ho deciso di accompagnarvi in un viaggio alla scoperta delle abitazioni di alcuni tra i nostri scrittori preferiti, quindi venite a visitare insieme a me queste meravigliose cinque case da sogno!


1. NICHOLAS SPARKS

Ci ha fatto sognare ed emozionare con le sue storie, con i suoi personaggi indimenticabili e le parole che sono vere e proprie poesie d’amore. Ecco la casa del nostro amato Sparks situata a New Bern, in North Carolina, dove sono nati alcuni dei nostri libri preferiti come “Le pagine della nostra vita”, “Ricordati di guardare la luna” e “La risposta è nelle stelle”.


2. J. K. ROWLING

Conosciamo tutti la donna che ha creato il maghetto che ha conquistato il mondo intero con la sua storia e il suo regno di magia. Se in Italia è appena approdato l’ultimo capitolo della saga, i suoi bambini intanto si godono il parco a tema direttamente nel giardino di casa loro, dove la Rowling ha deciso di riprodurre l’ambientazione principale di tutta la saga di Harry Potter, facendo diventare la fantasia pura realtà.


3. E. L. JAMES

Di certo non la solita villa quella acquistata dall'autrice di “Cinquanta sfumature”. Mentre impazzano foto, video e notizie dal set del film, la mamma dell’amato Grey si gode la sua nuova casetta ultra moderna, costata la modica cifra di 7 milioni e 250 mila dollari. Grazie alle immerse vetrate che ricoprono tutta l’abitazione, si gode di una vista spettacolare sulla favolosa città di Los Angeles, mentre all'interno conta 5 camere, 7 bagni (cosa ci farà non si sa), piscina e vasca idromassaggio esterna. E per finire un’enorme cucina degna del migliore chef stellato.


4. STEPHEN KING



Di tutt'altro genere, come si buon ben vedere, è la casa del re del genere horror Stephen King. Situata a Bangor, nel Maine, è alquanto originale ed inquietante insieme con la sua cancellata sormontata da pipistrelli che comunque non nascondono agli occhi dei più curiosi la vasta abitazione, dove lo scrittore vive durante i mesi invernali.


5. JANE AUSTEN

E per le sempre fedelissime amanti di Orgoglio e pregiudizio, Emma e Ragione e sentimento, ci trasferiamo nella società britannica di fine ‘700 – inizi ‘800 in quella che fu la casa della donna che continua a far sognare intere generazioni con le sue storie d’amore. Jane Austen visse qui a Chawton, nel nord – est dell'Hampshire, fino alla sua morte ed oggi è una casa museo.

Alessandra



CINQUANTA SFUMATURE DI NERO: TRAILER E NON SOLO…

Benvenute al secondo appuntamento di questa rubrica!

Questa settimana è stata ricca di sorprese e notizie succose,
soprattutto per tutte le fan di Cinquanta Sfumature. Finalmente infatti, dopo mesi di attesa e scatti rubati provenienti dal set, abbiamo avuto il piacere di vedere la locandina e il primo trailer ufficiale del film Cinquanta Sfumature di Nero (quanta roba!) previsto in uscita a San Valentino del 2017. Che dire, lo rivediamo insieme?


Trailer americano



Trailer italiano




Ora, posso fare delle considerazioni? Questo secondo capitolo della trilogia è quello che io ho amato maggiormente, molti nodi vengono finalmente al pettine e si scopre un nuovo lato del nostro amato Mr Grey, quindi spero vivamente che qui emerga quell'oscurità insita nel personaggio insieme a tutte le sue sfumature che nel primo, invece, non sono nemmeno state sfiorate. Le immagini di questo primo trailer sono promettenti, e poi vogliamo parlare della scena della doccia?? Io l’ho vista un milione di volte! Quel movimento del bacino è UAU!! 

Però, e qui questo però è gigantesco, la mia speranza (se non supplica) è quella che prima del fatidico 9 Febbrario 2017 la voce italiana di Anastasia sia cambiata, altrimenti io mi rifiuto di andarlo a vedere al cinema. Anastasia qui è una donna più decisa, matura e adulta, sa cosa vuole ma non è disposta a sottostare alle regole di Christian anzi, mette subito in chiaro che se vogliono andare avanti ci sono determinate condizioni da rispettare, quindi una voce come quella che abbiamo ascoltato nel trailer, simile più a quella di una ragazzina che a quella di una donna, non può andare.

Ma le sorprese provenienti dalla trilogia non sono finite! In occasione del compleanno di Anastasia Steele, E. L. James ha pubblicato sulla sua pagina ufficiale di Fb alcune pagine provenienti da Grey 2, il POV di Christian che racconta Cinquanta sfumature di nero dal suo punto di vista. Vi lascio quindi con queste pagine create dalla penna della nostra amata scrittrice, alla prossima!




Alessandra






WELCOME!

Oggi inizia questa nuova avventura a cadenza settimanale che tratterà al suo interno vari argomenti, dai nuovi film in cantiere alle uscite più attese per passare agli eventi in giro per il Bel Paese, fino al vero e proprio gossip tanto caro a noi donne, il tutto ovviamente a tema rigorosamente letterario.

I libri sono infatti la nostra passione, ci accompagnano e ci sono fedeli sempre, ci fanno compagnia in qualsiasi momento, quando piove e quando fuori splende il sole, quando siamo tristi, sconsolati e ci sentiamo soli al mondo ma anche quando siamo felici e spensierati. Il libro era ed è il nostro miglior amico, ce ne sono per tutti i gusti. È una bacchetta magica che ci trasporta in un altro mondo, reale o fantastico non importa, ma fa spaziare la nostra fantasia. Intorno a loro è nato un business decorato in modo sfavillante, in cui a diventare famoso e acclamato non sono solo i protagonisti raccontati al suo interno ma, sempre più spesso, i suoi creatori. Ma cosa succede se i personaggi che abbiamo tanto amato diventano reali, acquisendo fattezze umane, un corpo e un volto ben preciso? È quello che succede quando la storia fa il salto dalla carta stampata al grande schermo. I suoi effetti saranno enormi.

Ed è qui che vi volevo, perché notizie sempre più certe e definitive affermano che il fenomeno che negli ultimi tempi ha conquistato i cuori di più o meno giovani donne nel mondo sarà presto nei cinema. Parlo di After di Anna Todd (qui trovate le recensioni di tutti i libri), serie che ormai conosce anche chi, come me, non l’ha ancora letta.
La Todd, anche se non ha lavorato in prima persona alla sceneggiatura, sembra essere molto entusiasta di questa nuova avventura e delle varie scelte che sono state fatte, a partire da quella del cast, approvato a pieni voti dalla creatrice della saga. Anche se le conferme definitive si avranno solo al momento del primo ciak, che avverrà proprio questo Settembre, sembra sicura la partecipazione di Indiana Evans nei panni di Tessa e Daniel Sharman in quelli di Hardin. Non ci resta che attendere la metà del 2017 per andare a conoscere la storia di Hardin e Tessa sul maxi schermo, con popcorn e coca-cola alla mano. E per quelli già preoccupati che si tratti dell’ennesimo flop cinematografico che rovina una storia tanto amata dal pubblico della carta stampata, la Todd rassicura che niente e nessuno rovinerà ciò che lei ha creato, sarà tenuta fede alla storia originale. Si tratta di una notizia succosa per chi ha amato questa saga e, anche se io faccio parte di quella fazione che si rifiuta di leggere questa travagliata storia, magari andrò a scoprirla direttamente al cinema, evitandomi gli stancanti paragoni e differenze con il libro. Insomma, sembra tutto meraviglioso in quel di Los Angeles, tanto che si ci sta preparando al suo seguito.

E se da una parte si progetta un film partendo dal libro, dall'altra si progetta una serie televisiva per scoprire cosa succede dopo che l’ultima pagina del romanzo è stata girata. È quello che succederà ad Orgoglio e pregiudizio perché siamo sinceri, tutti ci siamo chiesti almeno una volta che fine avranno fatto Elizabeth e Darcy e se hanno avuto dei figli; se Jane e Bingley hanno regalato tutti i loro soldi perché troppo generosi come predetto da Mr Bennet e, se quest’ultimo, è ancora in balia dei “poveri nervi” di Mrs Bennet. Ma quello che, in vari modi e in tempi diversi ci ha
arrovellato la mente, fatto fare ricerche infinite e rovinato intere giornate provocando emicranie intollerabili (tanto che sembravamo tante Mrs Bennet anche noi) è una domanda precisa:
che fine avranno mai fatto Kitty e Mary, le due sorelle dimenticate da tutte, persino dalla Austen? Sono sempre state considerate le sorelle sfigate, così poco considerate che nessuno si è mai preoccupato di raccontare di loro ma grazie a Perception, questo sarà il titolo della serie tv in lavorazione, scopriremo finalmente se anche loro avranno avuto il loro lieto fine come le sorelle. Questa serie sarà infatti incentrata interamente sulle vite di Mary e Kitty dopo i matrimoni delle sorelle ma tranquilli, anche Elizabet, Jane e Lydia faranno le loro apparizioni. Come amante e fan accanita della Austen non vedo l’ora di ritrovare tutta la combriccola di Longburn, sperando sia una degna prosecuzione di quella magica storia che ha fatto sognare intere generazioni.

Successo o condanna. Trionfo o fallimento. Perché è questo che succede quando un libro approda sul piccolo o grande schermo. Non esiste in questi casi una zona di grigio, ma solo il bianco o il nero. A voi la sentenza!


Alessandra

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...