Ultime segnalazioni

Il silenzio della pioggia d'estate


Genere: Romance Storico

Autore: Dinah Jeferies

Data: 19 Giugno 2017


1930, Rajputana, India. Dopo la morte del marito, un giovane fotoreporter, Eliza è rimasta sola. A tenerle compagnia c’è soltanto la sua macchina fotografica. La solitudine viene un giorno interrotta da un incarico: il Governo  britannico decide di  inviarla in uno sfarzoso stato indiano per fotografare la famiglia reale. Ed Eliza è determinata a sfruttare la situazione per farsi un nome. Quando arriva al palazzo, conosce il fratello del principe, Jay, un ragazzo giovane e affascinante. Uniti dal desiderio di migliorare le condizioni della popolazione locale, Jay ed Eliza scoprono di avere più cose in comune di quello che pensano. Eppure la società e le loro famiglie la pensano diversamente. E questo li costringerà a una scelta: fare ciò che tutti si aspettano da loro oppure seguire ciò che dice il cuore. 

Cuore infranto


Genere: Thriller

Autore: Tim Weaver



L’ultima traccia dell’esistenza di Lynda Korin è la registrazione video di una telecamera di sicurezza all’ingresso di Stoke Point, uno dei punti panoramici più suggestivi sulla costa del Devonshire. I fotogrammi la ritraggono alla guida della sua auto in procinto di varcare l’unico ingresso, poi più nulla. L’automobile viene ritrovata incustodita, nessun’altra testimonianza del passaggio di Lynda in quel luogo. Wendy Fisher, sorella della donna, incarica delle indagini il detective David Raker, specializzato nella ricerca di persone scomparse. A quanto pare Lynda, vedova del noto e controverso regista Robert Hosterlitz, era venuta a conoscenza di segreti inquietanti sulla vita del marito, verità scioccanti che avrebbero potuto spingerla a gesti estremi. Raker sa che la pista da seguire per arrivare a lei va ricercata nel passato di Hosterlitz. Quello che non può immaginare è l’abisso di meschinità e orrore in cui le loro esistenze sono cadute, fino a portarli a un tragico e inquietante presente.

Anime di Luce


 Genere: Fantasy

Autrice: Lina Giudetti


Questo romanzo, è il sequel di "Anime di luce - Miracoli di Atlantide" e spostandosi un po' in avanti nel tempo, continua a raccontare le avventure della famiglia di Orthros e Araton e dei loro amici. Questa volta, un diluvio universale e numerose altre catastrofi naturali si apprestano ad abbattersi sulla terra per purificarla dal degrado in cui l'umanità corrotta l'ha fatta cadere e Atlantide, sembra destinata a scomparire per sempre, ingoiata dalle acque, quando Samira, la figlia di Araton, viene rapita e venduta a una tribù di Amazzoni. Il suo fidanzato Andros, forte e valoroso guerriero di Atena, beneficiando dell'aiuto degli Dèi, decide di partire per andare a cercarla e salvarla anche se sa di avere a disposizione solo poche settimane per riuscirci… Zeus incarica Hermes di radunare della gente buona per salvarla da ogni calamità, facendola salire a bordo di un'arca speciale da condurre principalmente sott'acqua. Al termine del diluvio, non appena la terra si asciuga, lui e gli altri sbarcano nell'antica città di Zarahemla, dove faranno fiorire diverse civiltà come Maya, Inca e Aztechi. Ce la farà dunque Andros a ritrovare Samira e a ritornare con lei ad Atlantide affinché Hermes salvi e imbarchi anche loro nell'arca, prima che il diluvio abbia inizio?

Amiche del confine,
Cosa state leggendo? In che mondo magico vi siete catapultate? Io grazie all'autrice Lidia Giudetti e al suo "Anime di Luce - Tumulto ad Atlantide" sono entrata nel fantastico mondo della mitologia greca. L'autrice, infatti, si è ispirata a "Le metamorfosi" di Ovidio per raccontarci il mito di Perseo, ma la storia, come lei preannuncia, non è fedele alla mitologia.
Danae è una giovane donna chiusa in una torre a causa di una previsione che suo padre, Acrisio, aveva ricevuto tanti anni prima dall'oracolo della sua città. Infatti, il tiranno Acrisio era stato avvisato anni prima che suo nipote, figlio di Danae, lo avrebbe ucciso.
Rinchiusa nella torre, Danae ogni sera prega gli dei di liberarla con la morte e un giorno, addolorato dai suoi pianti, Zeus decide di farle visita facendole un dono speciale. Grazie al potere degli dei, Zeus può infatti concepire un figlio unendo la sua essenza a quella di Danae, senza rapporto carnale, e così Zeus mette incinta la donna. Il figlio che nascerà Zeus le annuncia che sarà un distruttore, e per questo si chiamerà Perseo. Acrisio, scoperto che sua figlia aveva avuto un figlio dal Dio della terra, decide di non ucciderli per timore dell'ira di Zeus, ma di legare sua figlia e suo nipote in una barca per poi buttarli in mare. Poseidone, su richiesta di suo fratello, mantenne il mare calmo permettendo ai due di raggiungere l'isola di Serifo, nel Mar Egeo, dove vengono accolti dal re Polidette e da suo fratello Ditti.
Anni dopo l'arrivo a Serifo Danae si ammala, e nonostante il re Polidette ordina ai suoi servi di andare a prendere su una montagna delle erbe per curarla, nessuno ha il coraggio di andare, consapevoli che da quella montagna nessuno torna vivo. Così, deciso a salvare sua madre, Perseo si fa avanti e decide di sfidare la sorte. Più potente degli umani, Perseo arriva a scalare buona parte della montagna, ma nonostante questo non riesce ad arrivare i cima e quando la speranza sembrava abbandonarlo ecco che arriva Hermes, suo fratello e
messaggero degli dei. Hermes gli racconta la sua storia, e spiega a Perseo che anche lui è figlio di Zeus, ma Perseo sentendosi preso in giro non gli crede. Ma per amore di sua madre decide di fare un patto con Hermes: se Perseo incontrerà suo padre, Zeus, Hermes salverà sua madre con i suoi poteri. Finalmente Perseo va incontro al suo destino. 
Dopo aver chiarito con suo figlio, Zeus decide che per il sedicesimo compleanno Perseo potrà avere qualunque cosa, esprimere un qualunque desiderio. Perseo decide dopo aver provato la battaglia sulla sua pelle, di diventare un guerriero. Zeus allora lo manda da sua figlia, Atena, sul monte Chien, ad allenarsi con il suo esercito. Da allora Perseo divenne un grande guerriero, nobile d'animo e forte nello spirito. L'autrice, in questo romanzo, narra le gesta dell'eroe Perseo: dalla leggenda di Medusa, al suo amore per Andromeda. 


Premetto che non ho letto i romanzi che anticipano questa serie, quindi per me, tuffarmi in questa lettura, è stata un'esperienza più che nuova.
L'autrice racconta in questa serie le opere degli dèi, le loro passioni e i loro amori, e in questo romanzo si sofferma sulle avventure di Perseo.
A me il semidio era un personaggio sconosciuto, e sono felice di aver intrapreso questa avventura. Nonostante infatti non sia il genere che di solito leggo e recensisco per voi, questo romanzo mi ha praticamente stregato, e se all'inizio ero terrorizzata da questa lettura pensando che fosse lunga e impegnativa, alla fine posso dire di essere partita con dei pregiudizi. La lettura infatti scorre velocemente, e il libro anche se piuttosto lungo finisce in poche ore. Inoltre nonostante io sia amante del rosa, non mi è pesato per nulla l'assenza di romanticismo, anzi, l'amore di Andromeda e Perseo, nonostante non sia dettagliato, mi è parso comunque vero e intenso. Ma non è l'amore il protagonista di questa lettura, bensì le opere di un semidio da cui ho appena scoperto deriva Ercole. 
L'autrice infatti, non manca di dettagli sulla stirpe di Antartide, e non manca di dettagli sulle sue gesta. Conosciamo dunque un personaggio forse secondario della tradizione greca, ma molto interessante. Perseo è infatti nobile e sensibile come suo padre, e dolce come sua madre. Si rivelerà infatti un eroe per gli uomini, e solo grazie a lui l'umanità farà dei progressi. Dalla sua dinastia nasceranno guerrieri nobili che renderanno Zeus fiero di suo figlio.

"Il contributo che Perseo e Andromeda avevano offerto al Pianeta Terra dunque, era stato molto importante e il loro amore era stato talmente puro, profondo e caro al ricordo dell'umanità, che rimase suggellato dalle stelle per sempre."

Una storia interessante che appassiona anche chi non ama il genere. Lina Giudetti ha un tratto semplice ma mai scontato che appassiona già dalle prime pagine, e che, con il mito di coloro che dominano le stelle, è riuscita a dominare anche il mio cuore.
Buona lettura!


Voto libro 4 - Bellissimo






Credimi



Autrice: Calia Read

Genere: New adult- dark

26 aprile 2017

Sei mesi fa, ero felice. Ero semplicemente Naomi Carradine.
Un mese fa, sono stata ammessa in un reparto psichiatrico.

Ieri, Lachlan mi ha fatto visita. Mi ha baciato. E mi ha detto che sto iniziando a perdere la ragione.

Ore dopo, Max ossessionava i miei pensieri, ricordandomi di non essere pazza e che aveva bisogno del mio aiuto.
Pochi minuti fa, sono andata ulteriormente alla deriva dalla realtà, provando a svelare il passato.
E ora ... tutti pensano che sia pazza. Ma, io so che lui è reale, e io so che ha bisogno di me. Mi credete?

 Salve readers,
La Fabbri ha deciso di farmi una sorpresa facendomi leggere: Credimi di Calia Read.
È un Romance - Dark e, anche se non rientra del tutto tra i miei generi preferiti, ho deciso di leggerlo. Più che altro mi aveva incuriosito la copertina e in seguito la trama.
Naomi è una paziente del Fairfax, un istituto di igiene mentale. Non sa come è potuto accadere ma è rinchiusa lì dentro e non riesce a trovare il modo per stare meglio e andare finalmente via. Fino a quando non arriva una nuova dottoressa, Rutledge, che la sprona a raccontarle tutta la sua storia prima che entrasse nell'istituto. Dopo qualche reticenza veniamo a conoscenza della sua vita prima della reclusione.
La nostra protagonista è giovane ed è innamorata di Lachlan da quando era una bambina. Decide di passare l'estate con la sua migliore amica Lana. Mentre sono ad una festa incontra Max e subito si sente attratta da lui. Pian piano, conoscendolo, si innamora di lui e il suo cuore si sente diviso in due. Una sera però assiste ad una scena di violenza orrenda ai danni della sua migliore amica e da quel momento decide di aiutarla. Ma il peso di quello che ha visto la sta facendo crollare, soffre e non sa come aiutare Lana. Un dolore fisico e psichico quanti danni può provocare ? Fin dove la mente umana può arrivare prima di perdersi? Soffrire per qualcuno può far impazzire?

"Oggi preferisco prendere le medicine anziché pensare a ciò che mi aspetta.
Domani accetterò che raccontare la mia storia mi distruggerà, è inevitabile."

Quando ho concluso questo libro sono rimasta così scioccata che ho dovuto mettere nero su bianco le mie impressioni. La prima cosa che mi è venuto in mente è che "nulla è come sembra". Naomi è una ragazza come le altre che purtroppo si trova a dover affrontare una situazione più grande di lei. Per fortuna viene aiutata da Max, che le rimane vicino e la aiuta in tutti i modi. Lana è una ragazza fragile, che ha bisogno di essere rassicurata e protetta. In Naomi e Max trova degli amici sempre pronti ad aiutarla. Max è un agente di borsa che decide di rimanere con Naomi tutto il tempo che rimane a casa della sua migliore amica. Anche se probabilmente aveva in testa una storia estiva, non si tira indietro davanti a situazioni troppo grandi.



Lachlan invece è il primo amore di Naomi, ho trovato la loro storia molto dolce. Sboccia da piccoli, ma viene esasperata fino a quando uno dei due confessa i propri sentimenti ed iniziano ad amarsi, anche se con difficoltà. Per questo il cuore di lei è diviso in due, da una parte un amore puro che nasce da bambini e dall'altra un amore adulto, passionale.
L'autrice ci racconta la loro storia tramite ricordi o racconti, che servono alla dottoressa per capire come è finita in quell'istituto. Gli stili variano in base a ciò che l'autrice vuole trasmetterci: oppressione quando si trova all'interno dell'istituito, paura quando i suoi demoni si manifestano, leggerezza quando è con Lana e passione quando si innamora. È un vortice di emozioni che ci permette di capire la protagonista in ogni sfaccettatura. Nulla viene lasciato al caso. I salti temporali tra un racconto e un altro non destabilizzano il lettore, anzi fare avanti e indietro tra i ricordi ci permetterà alla fine di avere un quadro generale completo. La storia infatti si svolge nel presente, con Naomi al Fairfax, in un passato lontano, quando lei e Lachlan erano bambini, e in un passato più vicino, quando è con la Lana e Max.
Ammetto che per la prima volta non sono stata capace di prevedere un finale, ne sono rimasta affascinata completamente. Il mio unico obbiettivo era sapere perché Naomi fosse stata rinchiusa dai genitori lì dentro e perché sembra che nessuno, a parte la nuova dottoressa e Lachlan, voglia aiutarla. Eppure dopo averlo letto mi sono resa conto che potevo cogliere qualche indizio ma, presa dalla storia,

non ci ho fatto caso.
L'unica cosa che mi sento di dover recriminare è il finale o meglio l'epilogo. Mi sarebbe davvero piaciuto leggere qualche altra cosa della protagonista, della sua guarigione. Mi sarebbero servite qualche spiegazione in più per capire come se la stava cavando dopo il suo periodo nero. Ma forse l'autrice vuole semplicemente insegnarci che non sempre esistono i lieto fine, molto spesso ci sono ferite che guariscono molto lentamente. Purtroppo se parlassi di più dovrei spoilerare tutto e questa recensione diventerebbe interminabile per le cose che ci sono da dire, ma sinceramente credo che vi meritiate di rimanere sconvolti come è accaduto a me. Per gli amanti del genere Dark, non ne rimarrete delusi. Buona lettura.


Voto storia - 4.5 Stupenda 

Gli strani casi dell'amore


Autore: Judith Sparkle

Genere: Romance

Possono due persone completamente opposte innamorarsi tra gli scaffali di una libreria? 
Trent’anni entrambi, Michael ha un lavoro che lo assorbe completamente, odia i social e non legge romanzi da una vita. 
Penny è una brava commessa in una libreria, dispensa consigli di lettura e tutte le sere aggiorna la pagina Facebook del negozio. 
Non si conoscono e non potrebbero essere più diversi.
Ma hanno in comune qualcosa: una figlia, concepita molti anni prima in una notte di bagordi universitari. Una notte in cui si sono amati senza essersi svelati i loro nomi, senza essersi presi impegni di alcun tipo, e senza che lui poi sapesse di essere diventato padre.
Ma il tempo è beffardo e quello che dà poi lo richiede con gli interessi. 
Ora la salute di Michael è minata e la sua carriera in crisi mentre Penny, che aveva scelto di rinunciare ai suoi sogni per prendersi cura di sua figlia Mabel, ora si ritrova madre felice di una splendida e vivace ragazzina.
Un giorno, per uno strano scherzo del destino, Michael entra nella libreria dove lavora Penny e i due si rivedono, pur senza riconoscersi. Tra di loro scatta una scintilla d’intesa. 
La tana dei libri diventa il loro punto d’incontro, il luogo in cui si scambiano opinioni sui libri e, più in generale, sulla vita. Dove, inconsapevolmente, gettano le basi per ricostruire i tasselli della loro felicità.
Ma questa ha un prezzo, un prezzo che si chiama Mabel: saranno disposti a pagarlo fino in fondo?


Carissimi lettori, 
rieccoci qui per un nuovo appuntamento con l'angolo self. Il libro di cui vi sto per parlare è: "Gli strani casi dell'amore" di Judith Sparkle. 

Penny è una brava mamma, fa la commessa in una libreria e dispensa consigli su cosa leggere. Ha trasformato
la sua passione per la lettura in un lavoro che le permette di stare più tempo con la sua bambina. Ogni giorno deve affrontare i piccoli ma grandi problemi quotidiani. La mancanza di una figura maschile vicino a sé si fa sentire, anche se ha vicini i genitori che le danno una mano. Il suo cuore batte solo per il grande amore, Michael, conosciuto all'età di 20 anni. 
Michael ha un lavoro che lo assorbe completamente, ha lavorato molto per costruire la sua carriera, odia i social e non legge romanzi da una vita.
È bello quanto strafottente, in un’unica notte le ha rubato il cuore ma le ha anche donato l’amore più grande: sua figlia Mabel. 

Nel mondo di queste due donne riapparirà proprio il grande amore di Penny. Il caso li ha fatti incontrare o meglio rincontrare, ma sarà difficile per lei e Michael riconoscersi dopo tanto tempo, ormai entrambi sono trentenni. Hanno da subito un feeling e, inspiegabilmente, si ritrovano a vivere un'amicizia. I piccoli incontri, quasi quotidiani, li portano a provare delle strane sensazioni, dei vaghi ricordi che riaffiorano e non possono più tornare indietro.

- Entrambi turbati, i loro cuori si annodarono misteriosamente e i loro occhi si legarono per un attimo che parve loro lunghissimo.- 

Michael porta con sé i segni di una malattia, non è facile per lui affrontare questa dura prova che la vita gli ha posto. Quando si dice che il destino è più forte di noi è vero, specialmente per Penny e Michael. Sembrava tutto finito quella notte di tanti anni fa ma il destino ha riservato per loro un finale diverso. Ricostruire una famiglia non sarà facile per i due
innamorati. Ci saranno tante difficoltà che dovranno affrontare, ma la forza dell’amore riesce a far sembrare tutto più facile. Lo stesso vale per la malattia di Michael, non è forse vero che quando si ha accanto la persona che ami dividi con lei dolori e piaceri?

Una toccante storia d’amore!
Quello di Judit Sparkle non è solo un romanzo ma una storia di vita. I personaggi, così fragili e reali, ti accompagnano per tutta la durata della lettura e ti fanno sentire importante. Questa storia lancia un grande segnale, quello di combattere i problemi affidandoci all'amore delle persone che ci stanno vicino. Non è facile ma ci fa sperare che, qualunque percorso tortuoso stiamo vivendo, qualcosa di bello nella vita c'è, l'amore. Faccio i miei complimenti all'autrice e sicuramente consiglio a tutti di leggerlo. In questo caso faccio un po' le veci di Penny, sono io a consigliarvi un libro che valga la pena essere letto pagina dopo pagina.

 Alla prossima lettori.



Voto storia - 5 Meravigliosa




Dove vai tu


TITOLO:DOVE VAI TU

DATA DI USCITA13 MAGGIO 2017

AUTRICE:BENEDETTA CIPRIANO

SINOSSI

Keira

Sono stata tradita, illusa, umiliata.
Sono scappata.
Sono diventata un’anima, mille anime, mille corpi.
Mi sono confusa tra la gente, ho camuffato il mio dolore.
Sono il buio, sono la notte più nera e senza stelle.
Lui è la mia luce, la mia chiave d’accesso alla libertà.
Ma io non mi lascio ferire.
Io ferisco.


Dave

Lei stava scappando.
Io sono stato un complice inconsapevole della sua fuga.
L’ho rinnegata, l’ho detestata, demolita, abbattuta.
Ho provato a dimenticarla.
Ho fallito.
Ma adesso lei è qui, i suoi occhi puntati nei miei.
Mi guarda, mi sorride, mi uccide.
E io lo so, mi ferirà.





Now


Autore: Stephan R. Meier

Genere: Thriller

13 Aprile

Attraverso fitte foreste, braccato da droni che dall’alto scandagliano i segni della sua presenza, Spark cerca di sfuggire alla sorte beffarda che il destino gli ha riservato. Prima del giorno infausto in cui suo padre morì, era uno dei cittadini privilegiati di Eden, il mondo perfetto della tecnologia, il luogo in cui le esistenze dipendono in tutto e per tutto da now, l’intelligenza artificiale avanzata sviluppata grazie ai cospicui finanziamenti elargiti dal Pentagono. Ora Spark vaga nei territori che si estendono al di fuori di Eden, privato dei suoi diritti e di qualsiasi garanzia di sopravvivenza. Qualcuno – o qualcosa – ha deciso che i segreti che ha scoperto sulla morte di suo padre devono restare sepolti ed è disposto a tutto, anche a ricorrere alla violenza più cieca, pur di raggiungere lo scopo. A Spark non resta che lottare per non soccombere, perché in gioco, oltre alla sua vita e a quella delle persone a lui più care, c’è il futuro del mondo.

Le fiamme del cuore


Autore: Viola Raffei 

Genere: Romance

Federica è una giovane ragazza italiana che si trasferisce insieme alla sua amica Erika a Barcellona, a seguito di un programma di studi all’estero. Lì incontreranno Nina, che entrerà ben presto a far parte della loro vita formando un trio di amiche affiatato. Come si sa al cuore non si comanda, le nostre ragazze lo capiranno a loro spese, vivendo un turbinio di emozioni e cambiamenti che metteranno a dura prova il loro rapporto. Amori travagliati, verità celate e passioni sconvolgenti, tutto questo è “Le fiamme nel cuore” il mio nuovo romanzo, dove le fiamme saranno un elemento predominante per tutta la durata dello stesso, entrandone a far parte di diritto. "Le fiamme intese come propulsore di un amore che cresce, le fiamme come la rabbia che monta e le fiamme quelle che possono distruggere una vita in un attimo."

Bentrovate amiche del Confine,
Oggi vi parlo del romanzo di Viola Raffei "Le fiamme del cuore".

"Fiamme intese come propulsore di un amore che cresce, le fiamme come la rabbia che monta e le fiamme quelle che possono distruggere la vita in un attimo."

Federica è una ragazza italiana che assiema alla sua amica Erika si è trasferita a Barcellona dopo l'esperienza di Erasmus. Entrambe incantate dalla città degli artisti, hanno deciso di vivere la loro vita assieme in Spagna. Qui incontrano Nina, diventando un trio formidabile.Nina e la sua famiglia infatti accolgono subito Fede e Erika a casa loro, diventando parte della loro famiglia. Peccato però che Fede è attratta da sempre di Jonas, il fratello di Nina. I suoi occhi, uno verde e uno marrone, sono gli unici in cui si vorrebbe specchiare ogni giorno. Ma lei sa che Nina non approverebbe. Tra le tre amiche infatti ci sono segreti non rivelati che metteranno a rischio la loro amicizia, e anche i loro cuori. 

"In questo momento siamo solo io e Jonas, i nostri corpi, i nostri respiri, mai come adesso ho sentito di essere a casa e di appartenere a qualcuno."

"Le fiamme nel cuore" è un romanzo scorrevole. Si legge in poche ore, ed è anche molto sensuale. I due protagonisti hanno un fuoco dentro sempre pronto a esplodere per l'altro. Sono come due calamite legate dalla passione, dalla lussuria. Entrambi non erano alla ricerca dell'amore, erano scettici, ma quando il fuoco nel cuore di Fede incontra quello che arde in Jonas, non hanno scampo. L'incendio che arde in loro li risucchia, li lascia senza ossigeno, ma gli insegna a vivere davvero. Perché da quando i loro cuori battono l'uno per l'altro, entrambi iniziano a vivere davvero.

L'autrice, Viola Raffei, è stata molto brava nel delineare i caratteri dei nostri protagonisti. Sappiamo infatti, con precisione, che Jonas è prepotente ed altruista, e che in Fede si nasconde un'anima spezzata. Sappiamo inoltre che Erika è una ragazza spensierata all'apparenza, ma che anche lei dentro nasconde un'anima spezzata. E infine sappiamo che Nina sta attraversando un periodo particolare, ma dentro, da sempre, è alla ricerca di se stessa. Come potete vedere, quindi, tutti i nostri protagonisti sono ben delineati e ben strutturati, e tutte le loro emozioni arrivano dritte al cuore del lettore, ma sento il dovere di dire che, alcune volte, il romanzo mi è sembrato piatto. Mi sarebbe piaciuto leggere sicuramente qualcosa di più intenso, invece, nonostante la loro separazione sia stata dolorosa, non mi è arrivata. Tra Fede e Jonas, senza dubbio, c'è un fuoco che arde, la passione tra loro è alle stelle, ma non mi ha trasmesso nessuna emozione forte. I temi che l'autrice tratta, non mi sono arrivati come avrebbero dovuto, ma ciò non toglie nulla alla storia. Infatti, ripeto, la storia è molto accattivante e ben strutturata. E senza dubbio ha del potenziale non indifferente. Jonas, per esempio, è un ragazzo che fa innamorare: dolce e premuroso, si prende cura di tutto ciò che è suo, e anche di quello che non lo è. Lui é un vigile del fuoco e grazie al lavoro che fa è abituato a sacrificarsi per gli altri, a donarsi agli altri. E sarà proprio per colpa del suo altruismo che lui e Fede si troveranno in situazioni spiacevoli. Ma sono la sua passione e la sua generosità a renderlo così speciale agli occhi di chi legge. Fede invece, insegnante di zumba, è esattamente l'opposto di Jonas. Lei è molto razionale, ma è una buona amica e un'ottima compagna. Lei, Erika e Nina, sono un trio eccezionale e raccontano l'amicizia in tutte le sue sfaccettature. Infatti tra loro non è sempre tutto rose e fiori, ma la loro amicizia è più forte delle incomprensioni, e piano piano anche tra loro tutto andrà per il verso giusto. Nel romanzo, come potete vedere, l'amicizia delle tre ha un rilievo non indifferente e così, alla fine, l'autrice decide di regalare ai lettori degli spezzoni della vita di Erika e di Nina con i loro rispettivi compagni. Conosceremo così i loro segreti nascosti e le loro anime fragili. E grazie a questo epilogo così interessante possiamo immaginare un lieto fine per ognuna di loro, e nonostante Fede e Jonas, assieme al loro amore, siano i protagonisti indiscussi di questa storia, anche Erika e Nina sapranno arrivare dritte al cuore di chi legge.



Voto libro - 4 Bellissimo

Voto erotico - 4 Super Sexy



Ti vedo per la prima volta


Genere: Narrativa contemporanea

Autore: Diego Galdino

Data: 18 Aprile 2017

Josephine ha grandi occhi grigi e un sorriso contagioso, proprio come sua madre. Lei però non l'ha mai conosciuta. Anzi, l'ha creduta morta per anni e, quando l'ha ritrovata, ormai era troppo tardi. In compenso Josephine ha trovato una nuova famiglia: tre fratellastri di cui non ha mai saputo l'esistenza. Carlotta, Emilia e Lorenzo. Arrivata a Roma per passare del tempo con loro, Josephine è subito stregata dal romanticismo della città eterna. Mentre il suo cicerone d'eccezione, Lorenzo, la guida attraverso i luoghi preferiti dalla madre e alla scoperta di incantevoli angoli nascosti, Josephine deve ammettere a se stessa che non è solo la città a far battere il suo cuore…



Buongiorno lettori, eccoci alla sesta tappa di questo splendido Blog tour, oggi daremo un tributo alla bellissima città di Roma, al quale conosceremo anche attraverso le parole dell'autore nel romanzo.

Il nuovo libro di Galdino, Ti vedo per la prima volta, è ambientato nella mia città di origine.
Vivo nella capitale da tutta la vita ed è stato fantastico ritrovare moltissimi luoghi citati nel libro. Ovviamente non parlo di quelli solo famosi, bensì anche di quelli più segreti e misteriosi, quelli che spesso anche gli stessi romani non conoscono.



Esplorare questa città è un po’ come respirare e vivere in una casa diversa ogni giorno.
Il Parco dell’Appia antica, citato nel libro, si raggiunge in molti modi, ma di certo il più bello è quello della passeggiata lungo la stessa antica strada. Fa un certo effetto camminare su quegli enormi lastroni e dirsi che più di duemila anni prima veniva calpestata da commercianti ed eserciti di legionari, messaggeri, o semplici viandanti.
Del resto si dice che tutte le strade portano a Roma, perché in effetti gli antichi romani amavano esplorare e costruire, ma amavano ancor di più tornare a casa, gustare dell’ottimo cibo e riposarsi, il tempo necessario per tornare a conquistare altre terre.

In effetti ad ogni viuzza del centro e dei Castelli si trovano trattorie e tavernette, ma ci sono alcuni ristoranti davvero particolari, come La parolaccia, in cui vi sconsiglio di andare se non riuscite a resistere ad insulti gratuiti e del tutto ingiustificati da parte dei camerieri.

Nel libro si fa riferimento ad alcune delle più belle affacciate di Roma. In effetti camminando tra gli antichi alti palazzoni di marmo, sembra impossibile che ci siano scorci così belli. I più famosi sono il Gianicolo e ovviamente il Pincio, ovvero la terrazza di Villa Borghese. Ma c’è un giardino segreto, il Giardino degli Aranci, che è pura magia. Per non dimenticare il Roseto Comunale, che riapre i battetti ad aprile ed è del tutto gratuito.


Ci sono passaggi sotterranei misteriosi che partono da Castel Sant’Angelo e arrivano fino a Piazza Navona. 





Ci sono camminate sopraelevate segrete tra San Pietro e Castel Sant’Angelo, che erano le vie di fuga dalla sommosse cittadine create dal Papato.



Per non parlare della classica passeggiata al Colosseo, al Circo Massimo, ai Fori imperiali e tra i colli romani. Sembra di passeggiare nel secolo sbagliato, se si attraversa la città eterna durante la sera. Quasi vedi le bighe, vedi i mercati, vedi la gente vestita in tonaca e i legionari che marciano fieri.






Sì, Roma è una città bellissima e il fascino che esercita su Josephine, la protagonista del libro, non mi è nuovo. È il fascino di tutti coloro che passano per Roma e si fermano a respirarne la magia.

È il fascino della Città Eterna. Non è facile descriverlo a parole. Non vi resta che passare da queste parti a venire a vedere con i vostri stessi occhi!


Vi invito a seguire il resto delle tappe, e vi auguro una buona lettura.